Betti risponde a Santini: “Il solito teatrino, sei disinformato”

0
VIAREGGIO – “Santini, che eri un politico inutile in molti già lo sapevano; ma vuoi proprio che tutti ne abbiano la conferma?”. Leonardo Betti non ci sta e risponde all’attacco dell’ex consigliere di Forza Italia  (leggi anche: Santini a Betti: “Ci vuole coraggio a attaccare Romeo”) :
“Non soltanto, non hai prodotto niente nel tuo ruolo di consigliere comunale, salvo quel grande sforzo di dare le dimissioni insieme agli altri 12 consiglieri, che hanno fatto di tutto per mandare a casa un’amministrazione votata 15 mesi prima, ma non hai saputo far altro che dire falsità e menzogne solo per metterti in mostra. Sei stato cacciato dal Comune di Camaiore dall’allora Sindaco Bertola, del quale certo non si può dire che non sia una persona preparata ad amministrare: cosa che altrettanto di te non si può proprio dire. Sei soltanto un egocentrico e ti replicherò una sola volta perché non mi piace abbassarmi al tuo scarso livello politico; poi ti lascerò ai tuoi soliti teatrini (quello che ti riesce meglio!). Santini, invece di dire falsità, cerca di preoccuparti di chi non arriva alla fine del mese, dei lavoratori che non vengono pagati e di quelli che non percepiscono il TFR o non ricevono nemmeno i versamenti dei contributi previdenziali e smettila di cercare di “macchiare” un’Amministrazione che – a differenza di quella di cui ne facevi parte – non ha nascosto alcunché ed ha fatto una chiarezza sui conti del Comune che se avesse fatto la tua Amministrazione, la città non si troverebbe certo oggi in queste condizioni. La colpa se Viareggio è ridotta così non è certo del Commissario: ecco l’unica cosa su cui siamo d’accordo! Ma sei politicamente patetico ad ergerti come suo difensore, mettendo come al solito frasi distorte in bocca a qualcuno. La mia amministrazione avrebbe contribuito ad aumentare e peggiorare il debito dell’Ente? Già in questa tua frase ti dimostri totalmente disinformato: la mia Amministrazione ha gestito il Comune con una spesa bloccata e VOI avete fatto pasticci immani (per non usare termini peggiori!) acquistando circoscrizioni, scuderie in pineta e continuando a fare debiti su debiti nelle società partecipate, senza affrontare problemi enormi (come la questione Ferragamo, sentenza del 2009), che NOI abbiamo dovuto affrontare a causa dei vostri 4 anni di totale inedia. Noi abbiamo trovato risorse per 25 milioni di euro, tra cui 1,4 milioni per fare il carnevale di quest’anno ed abbiamo fatto ripartire lavori pubblici che erano fermi da anni. Questi sono fatti concreti e le tue sono solo inutili chiacchiere.  Avete portato Viareggio nel baratro e non mi stupisce che una persona come te abbia il coraggio di parlare, soprattutto quando ci sono centinaia e centinaia di pagine della Corte dei Conti e del Mef che assegnano precise responsabilità a chi ha amministrato il Comune di Viareggio dal 2008 al 2012.”
“Il Commissario Romeo – attacca di nuovo Alessandro Santini – non ha bisogno oggi di essere difeso da me, ma non ha assolutamente bisogno di  essere consigliato da chi ha mal gestito la città in soli 17 mesi,  come Betti, che nessuno di noi rimpiange. Ma avvilisce l’inutile suo tentativo di far credere di essersi risciacquato politicamente dopo solo 5 mesi dalla sua cacciata e potersi oggi ripresentare dando consigli e sentenziando, dicendo cosa e come fare, quando lui al potere non e’ stato capace di concludere niente. L’intervento del semplice cittadino Betti contro il Commissario Romeo, nel vano tentativo di addossargli colpe e responsabilità e’ disarmante e sinceramente muove a pietà chiunque lo legge. Romeo e’ persona esperta e competente e ha già illustrato e rese pubbliche le responsabilità di chiunque ha delle colpe, Sig.Betti incluso.
Cittadino Betti, non sprechi fiato, e lasci lavorare in pace il Commissario Prefettizio, che può avere bisogno di tutti, tranne che di lei. Si ricordi il il signor Betti, che dopo la mia uscita da Camaiore, nel dicembre 2008 ho vinto il ricorso al Consiglio Stato, mentre il cittadino Betti oggi e’ stato sospeso dal PD, e il Commissario Giuseppe Dati, parlando di lui ha dichiarato che la sua ricandidatura a Sindaco non sarà nemmeno presa in considerazione. Tutto ciò la dice lunga sulla considerazione che il signor Betti gode nel suo stesso partito”.
Botta e risposta,   l’ex sindaco Leonardo Betti controbatte freddamente alla “inglese”: ” Come preannunciato nel mio scritto: non replico perché non ne vale la pena! Ti lascio ai tuoi soliti teatrini!”.

No comments

*