Bilancio approvato, accordo con i sindacati

0

VIAREGGIO – In occasione dell’approvazione del bilancio preventivo 2017, dopo alcuni incontri informativi sulle tematiche inerenti alcune partite del bilancio stesso, si è arrivati questa mattina ad un accordo sindacale tra l’Amministrazione e le OO.SS. confederali e pensionati di CGIL CISL E UIL.

Presenti all’incontro, che si è tenuto in municipio, oltre al vicesindaco Valter Alberici, l’assessore al Bilancio Laura Servetti, l’assessore al Welfare Gabriele Tomei, Rossano Rossi (Confederazione  CGIL), Confederazione CISL, con Patrizia Pellegatti, Giacomo Saisi (Confederazione Uil), Francesco Fontana e Paolo Bertolucci (Federazione Pensionati SPI CGIL), Massimo Santoni e Attilio Puppo (Federazione Pensionati FNP CISL), Antonio Malacarne  e Giancarlo Lippi (Federazione Pensionati UILP UIL).

«La particolare condizione finanziaria del Comune, derivante dai vincoli di legge conseguenti al dissesto, non consente grossi margini di manovra – dichiara il vicesindaco Valter Alberici – tuttavia c’era l’esigenza di riprendere i rapporti per definire da un lato azioni che possano promuovere lo sviluppo del territorio, dall’altro tutelino le fasce più deboli della popolazione».

A questo scopo sono stati definiti gli obiettivi comuni, sostanzialmente: combattere la lotta all’evasione, aprire un dibattito sui temi riguardanti la Sanità anche coinvolgendo la Società della Salute e il Distretto Sanitario, pensare all’eventualità di rateizzazioni di tariffe per favorire nei pagamenti anche attraverso l’utilizzo dell’ISEE, le fasce più deboli della popolazione.

 

In particolare l’Amministrazione Comunale si è impegnata ad aprire un tavolo con le OO.SS. allo scopo di sottoscrivere un nuovo protocollo d’intesa in materia di appalti pubblici, concessioni di lavori, forniture e servizi, attraverso il quale sia nel rispetto del nuovo codice degli appalti e delle modifiche che potrebbero intervenire, sia delle disposizioni in  materia di lotta alla criminalità organizzata, si definiscano principi fondamentali che possano determinare una economia sana che ha come priorità l’occupazione e la qualità del lavoro, garantendo al contempo legalità, efficienza e coesione sociale.

 «Un confronto proficuo che ci ha visto operativi e concordi – conclude Alberici -: siamo molto soddisfatti dell’obiettivo raggiunto e fiduciosi che il lavoro iniziato possa portare presto i risultati sperati».

 

No comments

*