Bilancio e Corte dei Conti, presentato il consuntivo: le riflessioni del sindaco Betti

0

VIAREGGIO – E’ il Sindaco Leonardo Betti, oggi, a intervenire in merito alla bozza di deliberazione della Sezione Regionale di Controllo per la Toscana della Corte dei Conti, sottoposta al Comune di Viareggio lo scorso 8 luglio per le controdeduzioni ed osservazioni.

“L’altro ieri – fa sapere –  abbiamo presentato i documenti contabili del bilancio consuntivo 2013 ai Revisori dei Conti: è il primo passaggio che porterà entro dieci giorni al massimo all’approvazione dello schema in Giunta, per una successiva discussione in Consiglio Comunale”.

“I rilievi della Corte – precisa il primo cittadino di Viareggio – hanno per oggetto il bilancio consuntivo 2012 del Comune, un atto quindi del tutto estraneo a questa Amministrazione, i cui dati però evidentemente impattano su quello del 2013 su cui, non a caso, l’Assessore al Bilancio Lorenzo Bertoli e il Dirigente Area Servizi Finanziari – cui rinnovo la mia più completa fiducia – si sono impegnati in questi mesi. Rilevo che è la Corte stessa a riconoscere che – cito testualmente – ‘l’Ente sta infatti procedendo ad una accurata e capillare operazione di riaccertamento dei residui attivi e passivi’, operazione ‘che richiede tempi più lunghi’ ma che ieri è finalmente terminata, con la consegna dei documenti contabili del bilancio consuntivo 2013 all’Organo di Revisione dell’Ente: questo è il primo passaggio che porterà entro dieci giorni al massimo all’approvazione dello schema in Giunta, per una successiva discussione in Consiglio Comunale. Come è noto, da qui si aprirà una fase delicata e difficile, perché il bilancio conterrà un disavanzo di circa 41 milioni di euro come già precedentemente da noi annunciato, cui andranno sommate le passività rilevate dalla Corte dei Conti con la deliberazione che questa assumerà il 22-23 luglio 2014 e gli accantonamenti per ‘tutte le situazioni latenti e potenzialmente dannose’ – come rileva sempre la Corte –, che possano aumentare il disavanzo dell’Ente. Mi pare che ci stiamo quindi avviando sulla strada già disegnata da tempo: grazie al duro lavoro degli uffici finanziari, ci stiamo avvicinando alla discussione su uno schema di bilancio che farà emergere la reale situazione economica del Comune di Viareggio di cui, inevitabilmente, ce ne dovremo far carico nei prossimi anni con un piano di riequilibrio finanziario, cercando di evitare così all’Ente una situazione di dissesto che danneggerebbe ancora di più la città. E’ la politica che deve saper traghettare la città verso il risanamento dei propri conti, fosse solo che è bene che le decisioni sulle poche risorse che il Comune avrà a disposizione vengano prese direttamente dai viareggini, tramite i loro rappresentanti democraticamente eletti”.

 

No comments

*