Bilancio, firmato a Camaiore l’accordo tra Comune e Sindacati

0

CAMAIORE – E’ stato firmato nel pomeriggio di oggi, 28 luglio 2014, un accordo tra il Comune di Camaiore e le principali sigle sindacali sulle politiche di sostegno alle fasce deboli della cittadinanza in vista dell’approvazione del bilancio preventivo. Presenti le Confederazioni CGIL, CISL, UIL, le federazioni dei pensionati Spi Cgil, Fnp, Cisl, UilP, e Uil rappresentati da Massimiliano Bindocci, Francesco Fontana, Giovanni Lucchesi,  Massimo Bani, Attilio Puppo, Andrea Giannecchini, Antonio Malacarne e Giancarlo Lippi. In rappresentanza del Comune l’Assessore al Bilancio, Alberto Susini e quello al Sociale, Andrea Carrara.
Partendo dall’accordo 2013, le parti hanno confermato il metodo della concertazione su temi tanto importanti per la comunità come il sistema fiscale locale e delle tariffe sui servizi
L’Amministrazione, sulla base delle rivendicazioni avanzate dai sindacati, mette in bilancio un aumento per l’anno 2014 delle risorse necessarie ai capitoli relativi alle politiche sociali.
La spesa per il sociale per il 2014 sale a 2.657.524 € (+ 122.000 € circa rispetto al 2013); la spesa per l’emergenza abitativa tocca 594.667 € (+ 60.000 € circa rispetto al 2013); la spesa per la Pubblica Istruzione si attesta su 2.746.522 € (+ 40.000 € circa rispetto al 2013).
Si condivide inoltre l’istituzione di un fondo di garanzia per la TASI con stanziamento fondi pari a 30.000 €, al fine di ridurre l’impatto del tributo. Si concorda inoltre un fondo di dotazione pari a 248.000 € per le agevolazioni sulla TARI di cui 30.000 per recuperare i possibili aumenti.
L’Amministrazione si impegna a valutare la possibilità di ripristinare, compatibilmente con gli equilibri di bilancio, un contributo per sostenere le spese di riscaldamento.
Confermate le risorse destinate al progetto Città Sicura nell’ottica di svolgere un piano di sorveglianza contro gli episodi di microcriminalità e il fondo anti-crisi per i lavoratori in cassa integrazione o che venissero licenziati.

No comments

*