Blitz in Passeggiata, i venditori abusivi reagiscono e picchiano due vigilesse

1

VIAREGGIO – Attimi di tensione in Passeggiata a Viareggio. Due le vigilesse aggredite da 4 venditori abusivi, durante un blitz contro il commercio abusivo, e finite al Pronto Soccorso del “Versilia. La Polizia Municipale era intervenuta per sequestrara la merce contraffatta, e ne è nata una colluttazione. I venditori, lasciata la merce a terra, dopo aver malmenato le due agenti se la sono data a gambe levate.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Regione Giovanni Donzelli ha telefonato al comandante della polizia municipale di viareggio Vasco Comaschi, per esprimere a lui e alle vigilesse coinvolte la solidarietà per l’episodio di violenza accaduto ieri, in cui le due agenti sono state aggredite da due venditori ambulanti. “Mi auguro che i responsabili vengano prontamente individuati e puniti – commenta Donzelli – purtroppo si tratta dell’ennesimo fatto del genere. Un agente della municipale di Viareggio è ancora in convalescenza dopo le fratture alle costole subite in una circostanza analoga avvenuta recentemente. Chi va a tutelare l’ordine pubblico – aggiunge Donzelli – deve disporre di mezzi e strumenti adeguati per garantire la sicurezza e poterli utilizzare senza essere accusato ingiustamente come accadde la scorsa estate, quando i ‘buonisti’ si scagliarono contro gli uomini della Guardia costiera che fecero uso dei manganelli per sfollare i venditori abusivi sulla spiaggia”.

“Non e’ tollerabile in alcun modo – commenta Massimiliano Baldini – che si verifichino episodi come quello che è accaduto ieri in Passeggiata e dove due Vigilesse sono state aggredite da extracomunitari che volevano impedire il sequestro di merce contraffatta e continuare indisturbati la loro attività di commercio abusivo. Non a caso, da anni e non certo da oggi, il Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago Puccini insiste affinché i pattugliamenti per strada in città siano costanti e frequenti, tesi a scoraggiare quotidianamente simili forme di illegalità, mantenendo ed esercitando un forte controllo del territorio ed utilizzando il notevole numero di Vigili Urbani da sempre a disposizione, a cominciare dai “maschietti” ai quali suggeriamo, visto il tipo di professione, di recarsi spesso in palestra per mantenere un fisico consono al ruolo. Infatti, come abbiamo ripetuto piu’ volte, le minute vigilesse che spesso vediamo in servizio in luoghi pericolosi e ormai sotto controllo di gruppi di extracomunitari dediti ad attività illegale non ci sembrano davvero le piu’ adatte ad incutere quel rispetto dell’ordine e della legalità delle quali – qui le pari opportunità non c’entrano davvero – il cittadino ha bisogno anche e sopratutto per strada e non solo negli uffici dove si reca a pagare le contravvenzioni. A meno che – e lo auspichiamo davvero – anche le donne non siano preparate a dovere attraverso una selezione adeguata e l’insegnamento di discipline di auto-difesa professionale. Anche sotto questo profilo non vi e’ dubbio che, stante l’invasione di stranieri senza lavoro e fissa dimora che ha subito anche Viareggio (si pensi alla Stazione dove pare di essere a Islamabad o la Piazza D’Azeglio e la Passeggiata dove l’orizzonte è quello di Dakar e di Marrakech), il nostro Corpo di Polizia Municipale debba attrezzarsi, a cominciare da allenamenti fisici specifici per tenersi in forma ed evitare che la Divisa sia, in situazioni simili, facile oggetto di oltraggio da parte di chi delinque”.

1 comment

  1. Fabio 29 dicembre, 2014 at 16:55 Rispondi

    A quei benpensanti che scrivono… Avviserei loro di leggersi affondo il codice penale nella parte dove il legislatore assegna le attribuzioni dei compiti e competenze…. La pubblica Sicurezza è delegata principalmente alla Polizia di Stato che assieme ai Carabinieri possono essere sostituiti o integrati dalla Guardia di Finanza, se non erro! Solo in ultimo paragrafo recita che i “Vigili” (per intrinseco, termine in disuso dall’86) sono comandati dai Dirigienti della P. S. al l’ausilio solo ed esclusivamente nelle circostanze in cui non essendoci altra disponibilità immediata all’esigenza imperativa contingibili ed urgenti, non si possa reperire altra appartenente alle F.F.O.O. con qualifica di Pubblica Sicurezza. Detto e premesso, ora… Chi doveva esserci per legge dove si trovava al momento dei fatti?! Ben tre forze dell’ordine, uniche deputate, sarebbero dovute trovarsi a fare il loro lavoro e non c’erano. E voi biasimate e canzonate chi forse solo per puro senso civico voleva ridare un po di dignità al degrado creato dalla mancanza di controllo di chi veramente sarebbe l’unico deputato al rispetto della sicurezza, loro malgrado anche rimaste vittime di questo?! La polizia municipale non le ha mai avute le qualifiche per far rispettare la pubblica sicurezza… Ma nonostante questo… Cari benpensanti… Se le aggressioni le avessero subire le altre F.F.O.O. Vi sareste permessi di consigliare anche a loro di andare in palestra? Vi sareste permessi lo stesso di entrare nel merito degli ordini impartiti da un vice Questore?! L’avreste canzonato dicendogli che i suoi agenti donna sono esili e poco preparate?! Non penso proprio… Benpensanti vi sareste permessi tanto…

Post a new comment

*