Bolletta idrica, mozione sulle informazioni

0

PIETRASANTA – “A seguito di quanto accaduto nel recente periodo in ordine all’inquinamento delle acque erogate e distribuite sul territorio del Comune di Pietrasanta dalla Società GAIA S.P.A. corrente in Pietrasanta, località Marina, via Donizetti, n. 16; C.F., P.I., R.Imp. LU: 01966240465; è doveroso che l’amministrazione comunale tutta intervenga mediante proposte efficienti ed efficaci al fine di tutelare la salute del cittadino e garantire trasparenza sulla qualità dei servizi offerti”. La mozione, a firma del Consigliere Comunale e Presidente della commissione
“Ambiente, Sicurezza e Protezione Civile” Alessandro Ronchi,  e che pubblichiamo integralmente, sarà discussa nel prossimo Conisglio:

” Preso atto che

– l’attuale amministrazione comunale di Pietrasanta ha sin da subito posto l’attenzione sulle problematiche derivanti dal fenomeno “tallio”, ha sollecitato una maggiore informazione nei confronti del cittadino e non si è mai sottratta ai principali doveri di garanzia e tutela della salute pubblica;
– Gaia S.p.a., quale gestore dell’acquedotto, è tenuta ad effettuare controlli per la verifica della qualità dell’acqua, destinata al consumo umano;
– nel 2004 l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha introdotto i “Water Safety Plans” (Piani di Sicurezza dell’acqua – PSA) che introducono un nuovo approccio nel controllo di qualità delle acque destinate al consumo;
considerato che

– le attuali bollette di Gaia S.p.a. non indicano alcuna espressa informazione in ordine ai dati di campionamento attinenti le caratteristiche dell’acqua erogata;
– già alcune Società operanti nello stesso settore di Gaia S.p.a. forniscono trimestralmente – in allego alle informazioni della bolletta – una tabella dalla quale si evincono tutti i campionamenti effettuati sulla zona di riferimento; non solo, molte di esse forniscono tutte le informazioni necessarie con disponibilità immediata e facilmente consultabile online mediante un Servizio Clienti offerto al cittadino 24h su 24h;
– attualmente nulla di quanto sopra è disponibile da parte di Gaia S.p.a. per garantire una maggiore sicurezza nell’utente quale principale consumatore;

IL CONSIGLIO COMUNALE
IMPEGNA IL SINDACO E LA GIUNTA
A dare mandato agli uffici competenti affinché possano intraprendere rapide ed efficaci trattative con i rappresentanti della Società Gaia S.p.a. al fine di:

1. sollecitare una maggiore trasparenza nei confronti del cittadino consumatore;
2. proporre una rappresentazione grafica ovvero tabellare all’interno della bolletta quale informazione utile ed indispensabile per monitorare le caratteristiche dell’acqua erogata e distribuita nel circuito di riferimento. Detta rappresentazione dovrà avere un contenuto minimo sui componenti di base dell’acqua e sulla presenza di “tallio” o altri parametri parimenti nocivi e dannosi alla salute del cittadino;
3. garantire una maggiore consapevolezza ed informatizzazione degli utenti mediante predisposizione di un servizio consultabile online 24h su 24h.
4. tutelare in ogni qual si voglia forma un controllo sulle acque. Il tutto conformemente ai paramenti di legge già presenti in materia.

Con richiesta di porre la questione all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale utile.

No comments

*