“Bramanti prima di parlare cerchi di capire come funzionano le procedure e di chi sono le competenze. Amministratori non ci si improvvisa”

0

FORTE DEI MARMI –“Arrivano critiche da parte di chi non conosce assolutamente l’argomento di cui sta parlando. Invito il candidato Giampaolo Bramanti alla conferenza stampa congiunta con il Comune di Seravezza e GAIA Spa il 21 aprile prossimo a Villa Bertelli sulla terza vasca del depuratore consortile. Così la prossima volta non farà una brutta figura”. Secca replica del vice sindaco Michele Molino sulle interrogazioni del candidato sindaco Giampaolo Bramanti. “Se Bramanti conoscesse la macchina amministrativa, ma soprattutto fosse a conoscenza dell’iter giudiziario  cui ha dovuto sottostare il progetto di questa importantissima nuova struttura, che stiamo seguendo con determinazione da diversi anni, pur essendo di esclusiva competenza di GAIA, comprenderebbe meglio che quella che lui definisce “giustificazione”, in realtà è stato un vero e proprio stop della procedura, causato dal ricorso al TAR della ditta prima classificata alla gara, esclusa per una problematica ravvisata   nell’offerta. Ciò ha provocato la presentazione di  un ricorso al TAR e, di conseguenza, un pesante ritardo nel procedimento di aggiudicazione dei lavori, impedendo di fatto di dare il via agli interventi programmati. Il  recente pronunciamento del Tribunale amministrativo, alla metà di dicembre scorso – prosegue Molino – ha finalmente eliminato l’ultimo impedimento, che ha permesso a GAIA , a cui unicamente spetta la commissione dei lavori, di aggiudicarli. Il Comune di Forte dei Marmi ha fatto tutto quanto era in suo potere fare. E grazie al processo partecipativo “Forte in bilancio”, anche di più, avendo messo a disposizione ben 400.000,00 euro, recuperati dal bilancio e stanziati dai cittadini per la realizzazione del progetto. Un progetto vitale per il nostro comprensorio, con un costo complessivo di 2.133.000,00 euro, dei quali 1.733.000,00 a carico del contributo regionale e 400.000,00 del Comune di Forte dei Marmi”.

No comments

*