“Bretella gratis tra Massarosa e Viareggio”, presentata una mozione

0

MASSAROSA – “Come sempre più spesso accade, purtroppo, alle belle parole pronunciate a gran voce dal sindaco e dalla giunta esecutiva in sede di consiglio e sulla stampa, non seguono i fatti”. La nota stampa è di Nicola Montalto, di Forza Italia, e dell’Associazione Civica Massarosa: ” Il sindaco nella seduta consiliare del 26 gennaio 2015 dichiarava “Quello che stiamo cercando di fare è quello di cercare di allungarne l’introduzione…..quello che sto cercando di fare in questi giorni è quello di legare l’introduzione di quel pedaggio alla sottoscrizione di un accordo di programma per la variantina di Piano del Quercione, sapete che mi sono già espresso in maniera tale che nel momento in cui ci sarà quell’introduzione del pedaggio, farò un’ordinanza di divieto di transito ai camion, ai mezzi pesanti nella zona di Piano del Quercione, questo per limitare l’impatto su quella frazione che effettivamente, sicuramente avrà un traffico aggiuntivo. ….Per ora abbiamo solo le cifre messe a bilancio nei piani degli interventi, però vorrei un contratto sottoscritto dalle parti che così mi dà più garanzie per tutti quanti, quello che chiedo è una sorta di mandato a continuare su questa strada.” Nonostante che tutte le forze politiche abbiano dato pieno mandato al sindaco per continuare con ancora maggior forza la sua azione per tutelare Massarosa e il suo territorio, il primo di gennaio entrerà in vigore il pedaggio autostradale nella tratta Viareggio-Massarosa e Massarosa-Viareggio e di “variantina di piano del Quercione” non se ne è visto nemmeno un segno su un foglio. Un altro fallimento di questa amministrazione. I gruppi di Forza Italia Massarosa e Massarosa civica presentano congiuntamente una mozione per mantenere gratuito il pedaggio della tratta autostradale a Massarosa, fino alla realizzazione della “Variantina di Piano del Quercione, considerando insostenibile ogni azione o soluzione che comporti aggravio di traffico e quindi anche inquinamento urbano nella zona di Piano del Quercione, di fatto già oltre il limite della sostenibilità.
Chiediamo con l’approvazione di questa Mozione che il sindaco e la giunta chieda e ottenga da SALT un “accordo di programma” con cronoprogramma per i tempi di realizzazione, che ad oggi non c’è, anzi ad oggi il PD in Regione Toscana ha addirittura bocciato la proposta della Lega Nord di inserire la variantina nel DEF il documento principale di economia e finanza regionale gettando tra i rifiuti tutte le promesse fatte fino ad oggi. Noi crediamo che sia possibile fare di più e meglio, ma soprattutto di non essere informati a cose fatte come se piovessero dall’alto”.

“Come più volte ribadito, fin dal novembre del 2009 (anno in cui doveva entrare in vigore il pagamento del pedaggio nella tratta Massarosa-Viareggio) l’amministrazione da me guidata e le forze politiche di maggioranza si sono adoperati con SALT affinché l’introduzione di tale pedaggio fosse prorogata nel tempo, almeno fino alla realizzazione della variante del Brentino e della rotonda nella zona industriale di Montramito verso Pioppogatto, come era negli accordi siglati nel 2004 dalla precedente amministrazione – risponda il sindaco Franco Mungai -: “Nel frattempo, il sottoscritto e le forze politiche che mi sostengono attraverso i loro rappresentanti nei vari ruoli e la SALT stessa hanno avviato tutte le procedure possibili per trovare una soluzione all’annoso problema della viabilità nella zona Nord del Comune in generale e nella frazione di Piano del Quercione in particolare. Lo studio per la realizzazione della cosiddetta “Variantina di Piano del Quercione” è tuttora in essere e l’Amministrazione Comunale ha da tempo preso contatti e accordi per il progetto esecutivo e i finanziamenti con SALT, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Provincia di Lucca e Regione Toscana, Enti preposti e di competenza. Sempre, come già annunciato, sto preparando un’ordinanza di divieto del traffico pesante (camion e tir) nella frazione di Piano del Quercione per attenuare l’impatto ambientale e viario. Dopo il completamento della variante del Brentino e della rotonda su via di Montramito, avvenuto nel marzo 2014, l’introduzione del pedaggio ha subito, grazie al nostro lavoro, un ulteriore slittamento. A novembre, poi, quando la SALT ha comunicato che il Ministero dei Trasporti e Infrastrutture, di cui la Società è concessionaria, obbligava l’introduzione del pedaggio nella tratta autostradale Massarosa-Viareggio, ormai non più prorogabile, l’Amministrazione Comunale di concerto con la SALT ha ottenuto uno sconto del 50% per tutti i cittadini residenti nel Comune di Massarosa, attraverso una tessera Viacard, che potrà essere acquistata presso gli uffici della SALT in via Don E. Tazzoli a Lido di Camaiore. Tengo a ribadire che la pratica per la Variantina è all’ordine del giorno fra le priorità della nostra rete stradale e sta andando avanti come dimostrano i continui rapporti con gli enti Provincia di Lucca, Regione Toscana, SALT e Ministero, i quali in più occasioni hanno confermato l’importanza strategica di tale opera e di conseguenza il loro impegno ai fini della sua realizzazione. Credo che gli esponenti di Forza Italia e della Lista Massarosa Civica prima di aprire bocca avrebbero bisogno di farsi raccontare come stanno le cose dai noti rappresentanti delle loro forze politiche che prima di noi hanno trattato questa vicenda”.

No comments

*

Un Parco Avventura in Versiliana

PIETRASANTA -Percorsi sospesi, passaggi su corda, ponti tibetani e tutta la forza dell’avventura. Sono i parchi di ultima generazione, realizzati per chi ama mettersi alla ...