“Briccole Special” a Palazzo Comunale, Mallegni cicerone del gruppo

0

PIETRASANTA – Prove tecniche da consiglieri comunali e da assessori per i ragazzi delle Briccole Special. Il gruppo, che partecipa al progetto “Abitare” per l’autonomia di giovani diversamente abili, è stato accolto a palazzo civico dal sindaco Massimo Mallegni e dall’assessore al Sociale, Lora Santini. Un incontro ufficiale, ma decisamente fuori dagli schemi, con il primo cittadino che si è improvvisato cicerone della comitiva tra le stanze di palazzo civico. Il viaggio è cominciato proprio dall’ufficio del sindaco, è proseguito con la visita in sala giunta e si è concluso nella sala Cecchi Pandolfini dove i ragazzi, dopo aver assistito alla seduta dell’assise cittadine, hanno preso posto sui banchi del consiglieri e degli assessori. Qualcuno ha voluto provare pure la fascia tricolore, che il Sindaco Massimo Mallegni ha prestato volentieri.

Un’occasione per fare il punto sulle iniziative della cooperativa sociale Le Briccole Special che, guidata dalla presidente Chiara Castiglioni e dalla vice Chiara Pellegrini, sta portando avanti con ottimi risultati il progetto “Abitare”, sostenuto dalla parrocchia San Bartolomeo di Ponterosso e dalle famiglie dei ragazzi partecipanti. Un programma per l’indipendenza di quattordici giovani che, seguiti da educatrici coetanee, sperimentano la vita in appartamento, imparando a gestirsi nelle piccole necessità quotidiane come farsi un caffè, usare i fornelli e gli utensili da cucina.

“Un progetto importante per la nostra comunità – ha detto l’assessore Lora Santini – La cooperativa delle Briccole Special ha avviato un percorso innovativo, che ha fatto fare un salto in avanti al nostro Comune sul fronte dei progetti a favore della disabilità. Come amministrazione puntiamo molto su questo aspetto, stiamo varando un piano per l’abbattimento delle barriere architettoniche per rendere Pietrasanta la prima città d’arte a misura di disabile. La nostra politica è rivolta al miglioramento della qualità della vita e deve essere un cambiamento trasversale che tocca tutte le fasce sociali, a cominciare da quelle più deboli. Con la cooperativa Le Briccole Special è nato un rapporto solido di collaborazione, che vogliamo far proseguire nel futuro”.

No comments

*