Buffoni, Pontiggia e Rusconi finalisti al 62° Premio Carducci. Il 27 luglio la premiazione del vincitore

PIETRASANTA – La terna dei finalisti del 62° Premio Carducci è definita. Si contenderanno il riconoscimento Franco Buffoni con “La linea del cielo” Garzanti, aprile 2018; Giancarlo Pontiggia con “Il moto delle cose”, Mondadori, agosto 2017; Giulia Rusconi con “Linoleum”, Amos Edizioni, 2017. La giuria, presieduta da Ilaria Cipriani e composta da Silvia Bre, Stefano Dal Bianco, Umberto Fiori e Antonio Riccardi, ha avuto il suo bel da fare: quest’anno il premio ha registrato un vero e proprio boom di poeti partecipanti, di ogni età, con numerosi giovani e giovanissimi. “E’ stato un lavoro di analisi e selezione lungo e impegnativo – spiega la presidente Ilaria Cipriani – che la giuria ha concluso la scorsa domenica 10 giugno, quando ci siamo incontrati a Pietrasanta per definire i tre finalisti. Il dialogo tra i giurati è stato intenso e vivace, del resto le opere da esaminare erano tante e di buona qualità. La scelta dei tre finalisti è stata condivisa, siamo molto soddisfatti delle scelte operate, si tratta di opere e di poeti di altissimo livello”.  Finalisti che saranno protagonisti della giornata del Premio Carducci, ossia il 27 luglio, giorno della nascita del concittadino Carducci. Come sempre il mattino, alla casa natale di Valdicastello, saranno premiati i giovani delle scuole versiliesi che hanno partecipato alla sezione junior del Premio. Nell’occasione è previsto un confronto tra gli studenti e i finalisti. La sera, in piazza del Duomo, si terrà la proclamazione del poeta vincitore del 62° Premio Carducci. Un appuntamento ricco di suggestioni tra poesia, musica e danza, cui si sta già lavorando. Non sono escluse piacevoli sorprese. Quest’anno la cerimonia finale sarà anticipata da un incontro poetico a più voci: il 26 luglio i giurati-poeti del Premio, alle ore 21.30, si ritroveranno alla Liberia Nina per una serata di letture: ciascuno presenterà al pubblico una scelta di proprie liriche.