Buon compleanno senatore!

0

VIAREGGIO – Buon compleanno senatore! Domani alla Galleria di Arte Moderna e Contemporanea verranno festeggiati i 97 anni del senatore Giovanni Pieraccini.

L’appuntamento è per le 16,30: interverranno il sindaco Giorgio Del Ghignaro, il vicesindaco Rossella Martina, Raffaello Ciucci, sociologo dell’università di Pisa, Cristina Acidini, presidente del comitato scientifico Gamc e Alessandra Belluomini Pucci, responsabile Gamc.
Biografia Giovanni Pieraccini (Cavaliere di Gran Croce, Medaglia d’Oro della cultura in Italia, e quelle Commendatore Legione d’Onore e commendatore di Arte e di lettere).

La lunga militanza politica del senatore Giovanni Pieraccini e la sua molteplice presenza nei campi della cultura e dell’impresa del nostro Paese, fanno della sua figura un punto di riferimento che attraversa le generazioni, così da rendere difficile se non impossibile presentarla adeguatamente in una sintesi, come tuttavia le circostanze mi impongono.

Laureato in Legge nel Collegio Giuridico della Scuola Normale di Pisa, il senatore manifestò fin dagli anni giovanili un infaticabile impegno impostato su una scelta politica alla quale rimase poi sempre fedele, militando nelle file socialiste a partire dalla Resistenza, e dagl’incarichi assunti nel giornalismo come redattore della “Nazione del Popolo” e condirettore del “Nuovo Corriere” dal 1944 al 1948. In seguito avrebbe diretto l'”Avanti!”

La sua carriera al servizio dello Stato e dell’interesse pubblico annovera cariche prestigiose e di crescente responsabilità, sia nel Partito Socialista Italiano (PSI), della cui Direzione è stato membro, sia nel Parlamento come Deputato e Senatore per sei legislature, nonché più volte Ministro e Presedente di Commissioni parlamentari.

Il suo primo mandato di Ministro fu al dicastero del Lavoro Pubblici con compiti di grande importanza da lui affrontati come quelli derivanti dall’alluvione di Firenze e la ricostruzione del Vajont.
Ha proceduto a dar vita al programma quinquennale della Programmazione durante l’incarico di Ministro Stato Ministro del Bilancio e programmazione economica dal 1964 al 1968.

E’ stato anche Ministro della Marina Mercantile (1973-1974) e Ministro della ricerca scientifica (1974), dedicandosi altresì al settore delle grandi imprese partecipate o private, dove ha ricoperto ruoli di presidente come all’ASSITALIA (Società di Assicurazioni, 1978-1988); alla I.A.C. (Assicurazioni Crediti, specializzata per il Commercio Estero) dal 1979-1991; alla SEC (Cantiere navale di Viareggio) dal 1979 alla fine degli anni 80; ed è stato Membro di consigli e comitati nell’UNIORIAS assicurazioni e nella Stet, Società Finanziaria Telefonica S.p.A., azienda italiana che operava nel settore delle telecomunicazioni.

Interessato da sempre alla cultura, il senatore Pieraccini è stato membro dell’Esecutivo del World Monuments Fund e ha creato l’importante manifestazione artistica ROMAEUROPA, una delle istituzioni di maggior prestigio, in Italia e in Europa, per la promozione e la diffusione dell’arte, del teatro, della danza e della musica contemporanea.

Per la sua sensibilità alla valorizzazione e alla difesa della creazione artistica diede il suo nome, fra le tante iniziative, alla cosiddetta Legge Pieraccini (L.1062/1971), che intervenne a regolare questioni delicate come il diritto di autore e l’autenticità dell’opera d’arte in caso di compravendita. Essa estendeva la sua tutela anche ai beni culturali appartenenti all’attualità, per prevenirne la contraffazione.

L’aspetto che più tocca da vicino la GAMC è certo quello della collezione artistica che Giovanni Pieraccini, con la signora Vera, venne formando nel tempo: una collezione eccezionale per consistenza numerica e livello qualitativo, altamente rappresentativa del Novecento.

Prima a Viareggio e poi a Roma, i Pieraccini furono vicini con amicizia a numerosi artisti italiani e stranieri di fama internazionale, come De Chirico e Alexander Calder e i musicisti Pierre Boulez. Attraverso Giacomo Prandi, titolare di una libreria a Reggio Emilia, Capogrossi, Gualtieri di San Lazzaro e altri animatori della vita culturale internazionale, i Pieraccini formarono un’importante raccolta di grafica, che si arricchì anche attraverso l’associazione di Giovanni al Cercle Graphique Européenne di Amsterdam, un importante centro di produzione e diffusione della grafica contemporanea. La raccolta comprendente inoltre dipinti, sculture, oggetti e manufatti d’arte, per non parlare della vasta e specializzata biblioteca e dell’archivio, ricco di carteggi già in parte studiati e pubblicati.

Proprio sulla base dell’interesse per l’arte, negli ultimi anni Giovanni Pieraccini ha rifondato un solido e reciproco rapporto con la città natale Viareggio, dove ha concentrato il suo impegno sulla GAMC. Ad essa il senatore e la signora Vera hanno donato con liberalità e generosità oltre duemila opere, di cui milleottocento di grafica e il resto di dipinti, sculture e manufatti d’autore anche provenienti da paesi extraeuropei. La donazione Pieraccini ha così assunto un ruolo di primaria importanza nella GAMC, dopo i lunghi lavori di restauro e di riallestimento.

Grazie al suo prestigio personale ha stabilito contatti proficui con il Laboratorio di Robotica Percettiva dell’istituto TeCIP della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa (che ha provveduto la GAMC di postazione multimediale a disposizione dei visitatori).

Ha ideato il Centro Internazionale della Grafica diretto dai Rossi in partenariato con il CAFA di Pechino.

No comments

*

Munizioni e droga, denunciato un operaio

PISTOIA – I militari del Nucleo radiomobile hanno denunciato un operaio montalese 55enne per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di ...