Buon viaggio Valentina, l’ultimo saluto tra lacrime e dolore

0

LIDO DI CAMAIORE – Palloncini bianchi, e  una scritta: “Ciao Valentina”. Lacrime e dolore nella chiesa del Sacro Cuore di Lido di Camaiore per l’ultimo saluto a Valentina Iovine,  la 30enne trovata morta nelle acque del Porto della Madonnina a Viareggio domenica scorsa.  Tanti gli amici  presenti al funerale. Anche il maresciallo Romolo Castellani, comandante della Stazione Carabinieri di Lido, e l’avvocato della famiglia, Piero Falchi.  Attoniti,  increduli per quanto accaduto davanti alla bara di legno chiaro avvolta da margherite rosse.  Il rosso era il colore preferito da Valentina,  ricorda mamma Imma.  Lei, madre coraggio,  che per salvare la figlia aveva denunciato una banda di spacciatori, oggi dovrà avere avere ancora più forza, per la piccola nipote di soli due anni,  rimasta sola. Un applauso, quello che ha salutato Valentina all’uscita dalla Chiesa: questo sarà il suo ultimo viaggio, accompagnata dagli angeli, destinazione un mondo, il cielo, dove il male non sarà più suo compagno. Oggi è il giorno del lutto, del pianto, del dolore. Anche su Facebook. “Nessuno sa quale sarà il percorso della nostra vita ma quando a fermarsi è una giovane donna di 30 anni non riusciamo a dare una spiegazione ma solo una grande rabbia cresce dentro. Non è giusto tu avevi tante cose da fare e tante cose ancora da conoscere della vita. Poi una piu importante la tua piccola da crescere. Vale una ragazza diretta, spontanea, sincera perché tu eri questo. Anche testarda nessuno poteva farti cambiare idea e non abbassavi mai la testa. Piccola un bacio con tanta tristezza ma con la speranza che tu sia in un posto piu bello con tanta musica. Veglia se puoi su due persone che sono rimaste qui che tu amavi e loro amano te, la tua mamma e la tua piccola. Ciao Vale”, è uno dei tanti messaggi, da parte di chi conosceva Vale e le voleva bene. In attesa che le indagini facciano il suo corso: morta il 17 dicembre, la targa sulla cassa, ritrovata cadavere in Porto il 28. Ma ci sono testimoni che avrebbero visto Valentina davanti al Comune di Viareggio il 18. C’era qualcuno con lei, al momento in cui è caduta in acqua? E quel qualcuno, potrebbe averla spinta? O è stato un malore che le ha fatto perdere l’equilibrio e l’ha fatta scivolare?  Le domande sono al momento senza risposta, ma mamma Immacolata non si arrende e attende di sapere la verità. Dall’autopsia eseguita dal dottor Stefano Pierotti non sono emersi segni di violenza, e secondo l’anatomapatologo Valentina è morta affogata, e si attendono solo i risultati degli esami istologici e tossicologici. Riposa in pace, Valentina. E, da stella quale ora sei, veglia sulla tua piccola creatura, che tanto hai amato.

( foto di Iacopo Giannini )

No comments

*