Caccia all’uomo, ladro arrestato

0

FORTE DEI MARMI – Un ladro arrestato dalla Polizia, e dai Carabinieri  in una caccia all’uomo nelle strade di Forte dei Marmi.

La scorsa notte, verso le 4.00, un residente nella zona della Via Emilia a Forte dei Marmi, che non riusciva a dormire, ha visto due individui uscire dalla finestra di una villetta di fronte alla sua abitazione ed ha immediatamente chiamato la Polizia, rendendosi conto stare osservando, non visto,  due ladri.

La Polizia ha allertato anche i Carabinieri e sul posto sono subito giunte due pattuglie, una del Commissariato ed una della Stazione di Forte dei Marmi, a cui si sono aggiunte anche due auto delle guardie giurate della Vesuvio e della  VCB Securutas,  in servizio  di vigilanza in zona

Gli agenti ed i militari, dopo aver cinturato la zona, in un campo incolto vicino alla casa”visitata” hanno trovato uno dei due individui,  nascosto in un prunaio;  un cittadino albanese, Kastriot Cani, nato a Shquiptare (Albania) il 17.07.1991, in Italia senza fissa dimora.

Nel corso dell’attività investigativa, gli agenti della Polizia e dei Carabinieri  hanno appurato che l’uomo, assieme ad un complice, aveva perpetrato un furto nella villetta poco distante.

I due sono entrati all’interno della casa praticando un foro in un infisso di una finestra, introducendo un gancio  e sollevando la maniglia interna, secondo una tecnica ormai ben nota.

Tutta l’azione si è svolta senza che i proprietari, che in quel momento dormivano, si accorgessero di nulla. I ladri si sono impossessati di  una borsa, per altro senza denaro,  abbandonata poi nello stesso giardino, dopo che era stata attentamente frugata.

I proprietari della casa sono stati informati dalle Forze dell’Ordine di quanto era accaduto.

Le ricerche del complice fuggito sono proseguite fino al mattino, senza esito, perché l’uomo deve essere riuscito ad  allontanarsi subito dalla zona, attraverso i campi e la vegetazione, sebbene sicuramente senza le scarpe, recuperate dagli agenti e dai militari.

Il cittadino albanese, arrestato, è stato condotto di fronte al Giudice Unico del Tribunale di Lucca per il giudizio e condannato a due anni di reclusione, con pena sospesa.

No comments

*