Camel Ponce senza bus, un lettore: “Il pericolo è la guida, dopo aver bevuto”

0

PIETRASANTA – Si avvina la notte della vigilia di Natale, quella durante la quale, a Pietrasanta, si   il celebre Camel Ponce dove, come ogni anno, moltissimi giovanissimi e non si riuniranno per scambiarsi auguri sorseggiando il classico Ponce al mandarino.
“In un paese dove le stragi del sabato sera sono una realtà e dove si discute per approvare una legge per regolamentare l’ “omicidio stradale”, è possibile che una manifestazione nota per il consumo di alcool non sia servita da mezzi pubblici?”, chiede in una lettera, che pubblichiamo integralmente Marco Gassani, lettore di Tgregione.it:  Questo è ciò che accadrà il 24 dicembre a Pietrasanta quando, dopo che moltissimi giovani e non avranno assunto alcool, probabilmente si metteranno alla guida mettendo a repentaglio la propria vita e quella altrui.
Possibile che le amministrazioni non siano riuscite ad accordarsi con l’azienda di trasporti locali per organizzare qualche linea di autobus da e verso le città vicine, come accadeva qualche anno fa con il servizio “BusTardo”. Dobbiamo aspettare forse che qualche giovane perda la vita anche in Versilia, magari rientrando proprio dal Camel Ponce, o decidiamo di creare questo servizio? Personalmente, per annullare il fenomeno della guida in stato di ebbrezza, ritengo inutile raddoppiare il prezzo della bevuta, considerato che chiunque può accedere con bevande acquistate fuori; altresì la soluzione potrebbe essere servire con mezzi pubblici la manifestazione rendendo inutile l’utilizzo del mezzo proprio.

No comments

*

“La mia battaglia contro la Sla”

LUCCA – ( di Letizia Tassinari ) – Una storia vera, e terribile. Di sofferenza, e solitudine. Stefano Cambiati, residente a Lucca,  è un maresciallo ...