Campagna anti abusivismo: “Pieno sostegno all’iniziativa congiunta dei comuni costieri”

0

VERSILIA – «Il commercio abusivo è una delle piaghe della Versilia, è necessario mettere in campo ogni iniziativa utile per contrastarlo e ritengo che la campagna congiunta dei comuni di Viareggio, Pietrasanta e Forte dei Marmi vada sostenuta e diffusa più possibile».

Rodolfo Pasquini, direttore di Confcommercio province di Lucca e Massa Carrara, plaude alla collaborazione tra i tre municipi ed invita proprio gli operatori commerciali a diffonderne i contenuti.

«L’azione informativa lanciata dalle tre amministrazioni comunali è un primo passo importantissimo, il messaggio che viene lanciato è più che condivisibile e si inserisce nel solco alla lotta contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione che come Confcommercio abbiamo promosso ormai da qualche anno, anche grazie alla campagna “Legalità, mi piace”, volta a diffondere i dati relativi ai gravi pregiudizi che questi fenomeni arrecano agli operatori che in maniera lecita portano avanti le loro attività

Sono convinto che solo con sinergie concrete tra enti locali, forze dell’ordine e associazioni di categoria sia possibile combattere queste pratiche di concorrenza sleale, diffondendo al tempo stesso una cultura di legalità ed etica che vanno a tutelare sia gli imprenditori che operano correttamente sia i clienti, che solo attraverso il commercio tradizionale hanno le dovute garanzie di qualità e sicurezza.

E’ quindi necessario che tutti i materiali divulgativi di questa campagna vengano capillarmente diffusi negli stabilimenti balneari di tutta la costa, per sensibilizzare gli operatori ad un’attenzione costante nei confronti dell’abusivismo e della vendita di prodotti contraffatti che si svolge sulle spiagge.

Le autorità competenti hanno intensificato i controlli contro le merci “taroccate”, e lo testimoniano le sempre più frequenti operazioni di sequestro, ma in questa azione c’è bisogno della collaborazione di tutti, a cominciare dagli imprenditori che operano sul territorio».

No comments

*