Campo rom abusivo, Luca Poletti: “Il rispetto della legge al centro delle mie priorità”

0

VIAREGGIO – “Nei numerosi incontri che ho tenuto in queste settimane il tema della legalità a Viareggio è stato uno dei più toccati e segnalati dai cittadini. Ritengo che l’argomento non possa essere liquidato in base a semplici slogan, ma sono convinto che l’ordinanza del commissario prefettizio che ha imposto lo sgombero del campo Rom abusivo sia giustificata. Infatti ho già avuto modo di sottolineare come il rispetto delle regole debba guidare costantemente l’azione amministrativa. In quel campo ormai c’erano gravi problemi sanitari e di pubblica incolumità: si era creata una situazione francamente insostenibile”. E’ Luca Poletti, all’indomani dell’ordinanza a firma del Commissario Prefettizio Valerio Massimo Romeo per smantellare la parte abusiva del Campo Rom di via Cimarosa a Torre del Lago ( leggi anche: Campo rom abusivo, Romeo firma l’ordinanza: pronto lo … ), che parla:  L’argomento del rispetto della legge è al centro delle mie priorità anche se ritengo che, proprio per la sua importanza, esso vada trattato nella sua interezza, al fine di trovare soluzioni per far sentire i cittadini sicuri in ogni orario e angolo della città. Sono indispensabili più azioni, che vanno dal controllo del territorio fatto dalle forze dell’ordine, compresa la Polizia Municipale (più agenti sulle strade e meno negli uffici), al necessario decoro delle aree urbane che non devono essere lasciate all’abbandono e all’incuria, determinando il loro recupero grazie anche a iniziative delle associazioni e dei privati (attività di quartiere, commerciali, ludiche) che il Comune dovrà favorire. Inoltre sarà necessario costruire una nuova politica sociale e della solidarietà fatta in collaborazione con le associazioni di riferimento. Il tutto nel rispetto del principio che la legalità vale per tutti. Per questo ritengo che le necessarie politiche di accoglienza debbano essere inserite in un contesto più ampio e coordinato di attività perché, in una situazione delicata come quella di Viareggio, possono essere lette in modo negativo e determinare l’effetto contrario a quello auspicato. E’ per questo che, se verrò eletto sindaco, convocherò gli “Stati generali del sociale”, per ridisegnare insieme, anche alla luce del dissesto, le politiche del futuro in questo delicato e fondamentale settore”.

No comments

*