Cappuccio in testa e sciarpa nera sul volto: strane presenze si aggirano per Torre del Lago

1

TORRE DEL LAGO – ( di Letizia Tassinari ) – Strane presenze si aggirano nella frazione Pucciniana. Non solo al calar delle tenebre, ma persino in pieno giorno. Molti i residenti che oggi, e nei giorni scorsi, hanno “avvistato” personaggi sospetti, con ogni probabilità dell’Est Europa: cappuccio in testa, sciarpa nera a coprire il volto, sguardo lugubre e strani oggetti in mano, simili a quelli utilizzati per lo scasso. A segnalarlo alla redazione di Tgregione.it sono stati numerosi cittadini, impauriti, anche e soprattutto dopo l’escalation di furti, e rapine, che si sono susseguiti nelle ultime settimane. “Ci sentiamo assediati – queste la parole che trasudano paura, e sgomento -, e nessuno ci difende. Cosa dobbiamo fare? Armarci?” La tensione si taglia a fette. Soprattutto in chi, già vittima dei ladri, si è visto la propria casa “stuprata”. “A me hanno portato via tutto –  racconta un giovane: “Ori, gioielli, soldi e ricordi. Oltre ai danni agli infissi e alle porte”. Un furto avvenuto giorni addietro alle 4 del pomeriggio, e solo per un soffio non ha beccato i ladri all’opera. E’ tornato pochi minuti dopo il misfatto. L’allarme è da codice rosso. Quale la soluzione? Più pattuglie di Polizia e Carabinieri sulle strade? I cittadini sono pronti alle ronde, e chiedono a gran voce, sicuri che i responsabili della maggior parte dei colpi messi a segno gravitino nel campo Rom di via Cimarosa, la chiusura dello stesso. “Io la sera non esco più – racconta un giovane che vive con l’anziano padre -: “Ho paura a lasciarlo solo”.

1 comment

  1. maurizio bicchielli 4 febbraio, 2015 at 10:23 Rispondi

    Armiamoci io purtroppo sono invalido e no esco più , ma nessuno provi a entrare a fare del male perche anche dalla seggiolina si può sparare

Post a new comment

*