I Care, la parola a Zappelli: “Si è dato sfogo alle più assurde illazioni”

0

VIAREGGIO – ” In questi ultimi giorni la comunicazione social ha dato sfogo alle più assurde illazioni in particolare su ‘I care’. Ciò che colpisce è che tra i presenzialisti social ci sono anche alcuni consiglieri comunali ed esponenti politici con l’aggravante senza via d’uscita: o non sanno o fanno finta di non sapere, con grave danno per loro (ce ne faremo una ragione), per chi li segue (per fortuna pochi) e per chi, in buona fede, li legge”. La nota arriva dall’avvocato David Zappelli, ex consigliere di maggioranza: “Soprattutto per questi ultimi merita precisare: 1) le delibere che approvano i contratti per tributi ed emergenza abitativa sono state regolarmente approvate dalla giunta, cioè ha fatto in tempo ad approvarle; la competenza attuativa spetta ora ai dirigenti, e’ ovvio e comprensibile che senza guida, viste le responsabilità, l’apparato amm.vo stia in attesa di istruzioni; 2) di alcune case di emergenza abitativa, essendo state date, incautamente a suo tempo in proprietà alla ‘Patrimonio’, deve occuparsi il curatore perché, come si sa, e’ fallita e ciò è stato dichiarato, per il momento, da 2 diversi Giudici della Repubblica che ovviamente hanno applicato la legge, nessuno l’ha fatta fallire, se non chi l’ha gestita male; 3) la riscossione e’ ferma e’ vero e ciò è un grave danno per l’uscita dal dissesto e una beffa per chi paga, ma anche in questo caso, manca una guida e un controllo (l’ultima assemblea societaria e’ andata deserta); 4) le percentuali di recupero evasione, sul mercato, si aggirano intorno al 20%, con Anci avevamo convenuto il 12% che, sulla base di una stima media prudenziale di 7 milioni e mezzo di recupero annuo, fa 900.000 euro. Qualcuno prende di meno? Forse, ma di sicuro nessuno si sarebbe accollato il rischio di impresa con la conseguenza, nell’ipotesi estrema, di guadagno zero su recupero zero, Anci invece l’ha accettato. Queste brevi note sono indirizzate ai cittadini onesti che sanno discernere la comunicazione social: la disinformazione consapevole di alcuni consiglieri e’ disarmante, mentre è ignobile la disinformazione della lega che, come succedeva nell’ultima campagna elettorale, torna a diffondere la falsa notizia dell’accoglienza di migranti (esseri umani) agli ex vigili.

No comments

*