Carnevale e Pucciniano: “Occorrono nuove strategie”

0

VIAREGGIO – “Viste le promesse di stanziamento della regione Toscana per contributi straordinari alla cultura cittadina (Pucciniano e Carnevale) di 260mila euro per questo anno  e di 660 mila nel 2016 e ancora nel 2017 mi viene da chiedere: è assistenzialismo (elettorale) o sostegno vero e concreto a due Fondazioni che probabilmente dovrebbero pensare a nuove strategie in modo da ridurre le spese?” A chiederlo è Luisella Audero del PL, che aggiunge: “Se Europa Cinema si unisce a Lucca (o viceversa) dal prossimo 15 marzo fino al 22 per Lucca Film Festival perchè non si può pensare ad un’unica Fondazione per gestire tutto quanto riguarda Puccini? E intendiamo un’unica Fondazione Lucca – Viareggio per fare in modo di avere una unica stagione lirica che copra estate ed inverno, un solo ente che gestisca la promozione del brand “Giacomo Puccini”, gadget, stage, ecc ecc. Utilizzare il Gran Teatro Puccini per almeno sei mesi all’anno inserendolo in un circuito che sia un unicuum e polarizzi sulla provincia di Lucca storici, amanti del bel canto, studiosi, artisti, per iniziative valide e propositive per i nostri territori. E per i giovani talenti che vivono e troppo spesso lavorano fuori da Lucca. Uno dei nostri punti qualificanti del programma elettorale è il turismo. E la musica sublime di Giacomo Puccini è anche turismo oltre che una delle forme più alte di cultura che l’Italia e l’Europa possano vantare. Quindi ben vengano gli stanziamenti della Regione, ma i Liberali vorrebbero che finalmente Carnevale e Pucciniano diventassero così appetibili fuori provincia e fuori Toscana, da muovere investimenti da privati. Certo andranno modificati certi regolamenti comunali e superati gli ostracismi dei campanili, ma in un momento come questo non si può e non si deve tagliare sulla cultura, ma sui doppioni sì”.

No comments

*