“Caro Del Ghingaro, a Viareggio non siamo tutti scemi…”

1

VIAREGGIO – “Anche nell’occasione dell’ultima intervista, Giorgio Del Ghingaro, il candidato sostenuto dalla senatrice Manuela Granaiola, è tornato a criticare pesantemente i viareggini apostrofando il suo fare “non come siete abituati voi a Viareggio”. Torno a dire che questo atteggiamento non solo e’ offensivo per la nostra città ma e’ evidentemente frutto di una deriva di presunzione tutta propria dell’uomo di Capannori che forse pensa ancora di essere sceso a Marina di Lucca”. L’attacco, durissimo, porta la firma di Gabriele Chelini del Movimento dei Cittadini per Viareggio e Torre del Lago: “Caro Del Ghingaro, a Viareggio non siamo tutti scemi – aggiunge il candidato consigliere comunale -, Viareggio, seppur in grande difficoltà ed in stato di dissesto, conserva nel  suo tessuto sociale, culturale, economico e professionale, sia a destra che a sinistra, risorse in grado di far fronte alla situazione senza che ci sia bisogno di ricorrere a personaggi di la’ dal monte giunti fin quaggiu’ per ripicche politiche contro il proprio partito, convinti di colonizzarci ma appesantiti da sentenze di condanna riguardanti  proprio l’esercizio del loro ruolo di Sindaco. Viareggini e Torrelaghesi, senso di responsabilità, consapevolezza ed orgoglio di noi stessi prima di tutto!”.

1 comment

  1. rita 15 marzo, 2015 at 15:48 Rispondi

    Complimenti Maestro le conolizzazioni sono sempre pericolose meglio sempre trovare fra se stessi. In bocca al lupo w Torre e Viareggio

Post a new comment

*

Ferito al volto con un taglierino

PIETRASANTA – Ferito al volto con un taglierino, vittima un ragazzo italiano, colpito, da quanto emerso, da un nordafricano. Il fatto è avvenuto ieri sera, ...