Centauro danneggiato, è stata una bravata: nei guai un minorenne

0

Letizia Tassinari  – E’ stata una bravata. A danneggiare il Centauro di Igor Mitoraj  ( Vandali a Pietrasanta, ignoti danneggiano il Centauro di Mitoraj) è stato un ragazzino minorenne di buona famiglia, nato a Pietrasanta e residente a Seravezza.

Gli uomini del commissariato di polizia di Forte dei Marmi, diretti da Enrico Parrini, hanno stretto il cerchio sul gruppetto di giovani che, anche grazie alle testimonianze raccolte dagli agenti di una volante intervenuti subito sul posto, si erano resi, la notte tra mercoledi e giovedi della scorsa settimana, protagonisti di una “sfida” a chi avesse il coraggio di salire sulla statua del Maestro, collocata in pieno centro nella Piccola Atene.

Arrampicatosi per gioco sul monumento, al minorenne si è spezzata la lancia del Centauro , poi caduta a terra.

Un’indagine lampo, nonostante l’omertà, l’ha definita cosi il dirigente di polizia, tra i ragazzi del gruppo che pur di proteggere l’amico hanno negato, fino all’ultimo, l’evidenza. Poi, grazie ai numerosi incontri, e una buona dose di psicologia, gli investigatori sono riusciti a far “confessare” il responsabile, che accompagnato in commissariato dalla madre, ha anche chiesto scusa, e tramite il suo legale ha fissato un incontro con il sindaco di Pietrasanta.

Nessuna banda di vandali, e questa è una nota positiva. Anche se il “gioco” che ha portato al danneggiamento ha ferito tutta la comunità.

“Ringrazio a nome personale e di tutta l’Amministrazione la Polizia di Forte dei Marmi – queste le parole del primo cittadino, presente questa mattina all’incontro con la stampa -, la conclusione dell’indagine è stata rapida e positiva. In una città d’arte come Pietrasanta, un gesto di sfregio a un monumento simbolo, è stato un’offesa alla cultura e alla storia. Da medico pediatra, e neuro psichiatra infantile, voglio capire le dinamiche, e ne parlero’ con la famiglia durante l’incontro domani. E’ stata un’offesa alla città, oltre che al Maestro Mitoraj”.

unnamed

E da questa mattina, il Centauro è tornato al suo originale splendore, grazie alla Fonderia Mariani e al suo intervento di restauro della lancia spezzata.

Il ragazzino, invece, e nonostante le scuse,  è stato denunciato alla Procura del Tribunale per i Minorenni di Firenze, con l’accusa di danneggiamento.

 

No comments

*