CGIL-CISL-UIL : “Sul risanamento il coinvolgimento dei sindacati deve essere tout court”

0

VIAREGGIO  – Incontro, nella giornata di ieri, tra i sindacati confederali e l’amministrazione comunale di Viareggio. L”assessore al bilancio del Comune di Viareggio Lorenzo Bertoli e le organizzazioni sindacali della Versilia con  Massimiliano Bindocci per la CGIL territoriale, Massimo Bani per la CISL territoriale, insieme alle rispettive organizzazioni territoriali dei pensionati composte da Paolo Bertolucci per la SPI CGIL, Attilio Puppo per la FNP CISL e Giancarlo Lippi della UILP UIL, per tentare di trovare un intesa sulle questioni del sociale, in particolare per le politiche tariffarie, tributarie, della salute, dell’abitare  e della scuola.

Le organizzazioni sindacali hanno pero’ criticato il fatto che il comune di Viareggio abbia inviato le richieste di pagamento dell’acconto della TARI prima di aver trovato un nuovo accordo con i sindacati, inviandole anche a coloro che negli ultimi anni erano esenti ed a coloro che hanno usufruito sempre di riduzioni, chiedendo dunque il pagamento anche alle fasce più deboli della popolazione.
“Il Comune di Viareggio si è reso però subito disponibile – spiega Bindocci della CGIL – a prevedere comunque esenzioni e riduzioni per gli importi TARI sulla base di criteri e parametri da concordare, e si è quindi convenuto che già l’incontro del 30 Luglio sarà una prima data utile per trovare delle soluzioni alla questione TARI. Vista la disponibilità del comune a fare un accordo potrà accadere che chi ha pagato la prima rata possa usufruire di riduzioni o esenzioni successivamente con relativa restituzione”.
Le organizzazioni Sindacali hanno chiesto che all’incontro del 30 Luglio prossimi  partecipi l’amministrazione ai massimi livelli per discutere dei criteri politici che devono guidare il risanamento, è necessario fare una valutazione complessiva della manovra sul sociale e capire l’impatto che potrà avere sulla cittadinanza, non è più possibile affrontare le situazioni un capitolo alla volta.

No comments

*