“Chi complottò per il commissariamento oggi tifa per Del Ghingaro”

0

VIAREGGIO – “….. Il Consiglio di Stato ha sancito…… prima di dichiarare il dissesto bisogna tentare tutte le strade per evitare che un comune perda la sua autonomia amministrativa. E quindi si deve in prima battuta tentare il Piano Pluriennale di Risanamento”. Si legge oggi su La Nazione.  “Questo e’ quello che io ed altri sostenemmo fino alla fine per evitare anche il commissariamento prefettizio – commenta Emiliano Favilla -, ma una logica perversa portata avanti dalle opposizioni e da quelli che tradirono la maggioranza (con la complicità dell’allora Dirigente Amministrativo dottor Santoro e dell’assessore alle finanze Bertoli che non vollero mai presentare il piano di risanamento) si dovette votare il dissesto per evitare almeno il commissriamento, cosa che poi avvenne ugualmente per un ulteriore tradimento. Oggi la città paga per queste “mascalzonate”. Il bello che chi complottò per tutto questo oggi tifa Del Ghingaro. Giorgio Del Ghingaro lo conosco da molti anni e come assessore alla provincia ebbi modo di collaborare con lui, ma se i suoi sostenitori sono quelli lascia molto da pensare”.

No comments

*