Chiara, Serena e Tania: “Grazie Romeo, non ci scorderemo mai di quanto ha fatto”

0

VIAREGGIO – “Non avremmo mai pensato in un momento così difficile per la nostra città di ritrovarci a dover ringraziare (per altro a gran voce) colui che qui è di passaggio, una persona che sapeva in partenza che a fine maggio se ne sarebbe andata e che quindi avrebbe tranquillamente potuto fregarsene di ascoltare le richieste di tre “giovani madri”, perché parliamoci chiaramente, spesso il menefreghismo lo si ritrova negli atteggiamenti di chi magari è stato votato da quelle stesse mamme e che durante la propaganda politica pre elezioni aveva promesso mari e monti per poi fregarsene successivamente”. La lettera di ringraziamento, che pubblichiamo integralmente, è a firma di tre mamme: ” Tre giovani madri che da quasi tre anni ormai si battevano per un loro sacrosanto diritto, una casa, quella casa che da due anni era diventata la promessa di una graduatoria approvata nel lontano 2013. Tre mamme viareggine che ogni giorno dovevano inventare scuse ai loro piccini, perché la tanto agognata casa con una cameretta per giocare o invitare gli amichetti sembrava essere una chimera, e che allo stesso tempo dovevano fare i conti con la crisi e con la burocrazia che continuamente rimandava la consegna di queste benedette case! Si perché dopo anni di attesa che questi alloggi fossero pronti per essere consegnati all’improvviso ci veniva detto che non erano più un nostro diritto facendoci crollare sogni e speranze addosso. Non dimenticheremo mai quel 30 gennaio, quando esasperate di non aver nessuna novità sulla consegna degli alloggi ma solo discorsi, dubbi e problemi usciamo dal palazzo comunale per l’ennesima volta senza una risposta valida, senza alcuna certezza che ci permettesse di vedere uno spiraglio di luce, quando all’improvviso vediamo arrivare l’auto del Commissario e decidiamo di fermarlo in mezzo alla strada. In quel momento per noi non esisteva nessuna richiesta da protocollare, nessun appuntamento da prendere, vedevamo in lui l’ultima spiaggia. Appena sceso dall’auto senza nemmeno lasciarlo entrare in comune lo fermiamo, e gli chiediamo di parlare con lui (già sicure che ci avrebbe, forse anche giustamente, richiesto di prendere appuntamento o di protocollare richiesta) e lui senza batter ciglio ci chiede chi siamo eci fa salire con lui dicendo al portiere che siamo sue ospiti.Saliamo al primo piano dove c’è il suo ufficio, ci fa accomodare disdicendo tutti gli appuntamenti che aveva in programma e soprattutto ci ascolta. Noi siamo lì per chiedere spiegazioni, chiarimenti, ma soprattutto aiuto, un aiuto per qualcosa che una graduatoria di due anni precedente diceva che era nostro di diritto, una casa. Lui ci disse che si sarebbe informato, che non poteva prometterci niente perché doveva rivedere tutto il bando, e cercare di chiarire cosa fosse successo, ma che sicuramente avrebbe fatto chiarezza e agito nella massima trasparenza… Le sue parole per noi così piene di buona volontà e di conforto ci avevano dato un barlume di gioia e speranza e uscimmo da quel portone per la prima volta con un mezzo sorriso sulle labbra… Beh senza portarla troppo alle lunghe sono passati tre mesi circa da quell’incontro, e a distanza di quasi tre mesi, non possiamo che ringraziare questo umile e meraviglioso uomo, il commissario Massimo Valerio Romeo che con grande impegno è riuscito a farci venire a capito di questo interminabile incubo. Una persona che in questi tre mesi non ci ha mai negato risposte e ascolto e qualche volta anche d’ironia, (nonostante sappiamo bene quante problematiche siano di sua competenza) occupandosi personalmente di far chiarezza sulla vicenda e prodigandosi in prima persona affinché il tutto si risolvesse il prima possibile.  Domani finalmente vedremo per la prima volta le nostre nuove case e sicuramente non ci scorderemo di lei. Ormai manca poco più di un mese alla sua dipartita da questo Comune dove speriamo vivamente arrivi qualcuno che riesca a portare del bene come lei ha fatto in questi lunghi mesi, e a riportare Viareggio al suo splendore! Beh non possiamo che dirle grazie di cuore Commissario, grazie per tutto quello che ha fatto per noi e per averci sempre ascoltate e sostenute. Con affetto dalle tre giovani coppie sposate ormai “vecchie” Chiara, Serena e Tania”.

No comments

*

A Seravezza il concerto di Natale

SERAVEZZA – Si susseguono gli appuntamenti natalizi nel Comune di Seravezza. Mercoledì 21 dicembre le celebrazioni delle festività raggiungeranno la montagna seravezzina. Dalle ore 21, ...