Ci.Vi.To. agli aspiranti sindaci: “Non facciamo chiudere la piscina”

0

VIAREGGIO – “Viareggio negli ultimi tempi ha perso molte delle sue eccellenze sia nelle attività lavorative che
nello sport e purtroppo altre potrebbero subire la stessa sorte: una di queste è la piscina comunale, vanto della nostra città che ha ospitato, negli anni, meeting ed eventi di carattere internazionale che tutti conosciamo e che tanto lustro han dato alla città”. Lo scrive l’Associazione Ci.Vi.To. in un appello rivolto ai sette candidati sindaco di Viareggio.

“Una piscina, però, ha caratteristiche tali per cui non può permettersi mesi di ferie o, peggio ancora, di incuria. Perché è sì luogo di sport e aggregazione ma è fatto di acqua, cloro e macchinari per riscaldamento e depurazione, oggetti che si deteriorano facilmente se non mantenuti. E, purtroppo, il contratto in scadenza e le elezioni per il futuro sindaco, che imporranno un ulteriore ritardo in attesa del suo insediamento definitivo, costringeranno la struttura a perdere altro tempo prezioso.

“Inoltre con tutti i problemi che dovrà affrontare la nuova giunta, la piscina potrebbe non essere una priorità.

“Ci permettiamo di segnalare anche il problema occupazione, visto che gli addetti ai lavori – bagnini, istruttori, custodi e tutti coloro che fanno parte dello staff – si ritroveranno senza un lavoro: è per questi motivi che facciamo appello al commissario straordinario Romeo affinché convochi urgentemente tutti gli aspiranti sindaco – per ulteriore trasparenza in presenza della stampa – al fine di poter valutare e concordare, tutti assieme, una soluzione proposta a noi di Ci.Vi.To. dagli attuali gestori dell’impianto.

“Tale soluzione è, oltretutto, a costo zero per le casse del Comune riguardo ai lavori di ordinaria e straordinaria manutenzione di cui abbisogna attualmente l’impianto. Inoltre potrebbe produrre l’auspicabile risultato di un immediato introito al Comune stesso, oltre al sicuro prestigio per un eccellenza salvata dal degrado.

“Ricordiamo a tal proposito che, sia sul retro che in altri punti della struttura, sono già state strappate via e rubate canale e discendenti in rame; si può facilmente immaginare quali danni potrebbe subire in quella zona una struttura come la piscina chiusa al pubblico e non sorvegliata.

“L’invito è rivolto a tutti i candidati per evitare che nessuno sfrutti la cosa a fini elettorali, pur offrendo a tutti la possibilità di partecipare attivamente a questa iniziativa, e perché con la loro partecipazione dimostreranno la loro voglia di far bene per Viareggio. O forse il contrario…”.

No comments

*