“Ci voleva il Commissario per fare quello che i politici non sono riusciti a fare”

0

VIAREGGIO – “Incredibilmente, in questi giorni, molti stanno scoprendo che un Commissario Prefettizio, serio ovviamente, e’un miliardo di volte meglio di cento politici ed amministratori locali. Adotta provvedimenti, approfondisce indagini, intima alla Polizia Municipale di fare il proprio dovere, insomma fa, rapidamente, tutto che ciò che i partiti al governo di questa città non hanno fatto per 20 anni impegnati com’erano a spartirsi la torta”. E’ di Giancarlo Iannella la riflessione, all’indomani delle verie notizie, ultima quella di ieri del prepensionamento di ben 16 dipendenti del Comune, e di altri in arrivo con l’anno nuovo, stabiliti dal dottor Valerio Massimo Romeo ( leggi anche: Sedici dipendenti in prepensionamento, si risparmieranno 800mila euro annui). “Sta emergendo, finalmente, – aggiunge Iannella – tanto di quel fango a dimostrazione di una cialtroneria, di un peracottume, di una indegnità morale inqualificabile che hanno reso Viareggio ridicola agli occhi di tutta Italia.Tra salsicce ed arselle, ponti ed incarichi, imposte non riscosse e schifezze varie pongo una domanda a tutti coloro che, probabilmente, vorranno presentarsi alle prossime elezioni : CHI DI VOI HA IL CORAGGIO, RIPETO IL CORAGGIO DI SCHIERARSI PUBBLICAMENTE E CHIEDERE CHE IL COMMISSARIO RESTI? Probabilmente non servirà a niente, la legge, ahimè,in questo caso parla chiaro ma sarebbe un gesto onesto verso i cittadini. Per una volta.Provateci.

No comments

*