Ciak si gira e si vola ad Hollywood

0

VIAREGGIO – Ciak si gira e si vola ad Hollywood. Tutto pronto a Viareggio per il grande finale del Concorso di cortometraggi Shakespeare Festival che si terrà lunedì 25 agosto a partire dalle 21,30 al Centro Congressi Principe di Piemonte. Cinque le opere finaliste i cui autori si contenderanno la possibilità di svolgere uno stage presso il Santa Monica Collage, in California negli Stati Uniti d’America, con il regista e docente Simone Bartesaghi: “Due giorni d’estate” regia di Luca Dal Canto, “L’esame” regia di Cecilia Brianza, “The man without head” di Lorenzo Mannino, “Mother” di Chiara Natalini e “In pollo veritas” regia di Linda Fratini. A giudicare i cortometraggi, che saranno proiettati al Centro  Congressi, la giuria tecnica composta da Claudio Gravina (doppiatore), Adalgisa Mazza (presidente della Fondazione Festival Pucciniano), Gabriele Baldaccini (esperto di cinema e critico cinematografico) ed infine Francesca Perozziello (esperta di cinema e conduttrice di trasmissioni radiofoniche). In palio oltre alla possibilità di volare negli USA per il vincitore assoluto un’opera dell’artista Jonathan Lucchesi, una scultura dei fratelli Bonetti andrà invece al vincitore del premio “Migliore interpretazione”. Quest’anno voterà anche il pubblico presente alla serata di premiazione assegnando un trofeo speciale. Da lunedì 25 agosto al via anche il secondo workshop di questa X edizione del festival in programma fino al 27 agosto, “Magic Shakespeare” laboratorio di recitazione Shakespeariana e movimento scenico sul tema del soprannaturale, diretto da Paola Balbi e dall’attore londinese Teo Ghil.

No comments