Ciclone: Versilia devastata

0

VERSILIA – Ciclone. Il vento ha prodotto danni su tutto il territorio con particolare riferimento alla Versilia dove risultano diffuse cadute di alberature, di pali dell’Enel, utenze e danneggiamenti alle coperture dei fabbricati. In questa fase è opportuno stazionare per quanto possibile in ambienti chiusi e spostarsi solo se strettamente necessario dal momento che risultano problematiche di transitabilità per molte strade. Chiunque si trovi in viaggio presti la massima attenzione ad eventuali piante ed ostacoli trasportati sulle carreggiate.

A causa dell’evento verificatosi nella notte i Comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi e Camaiore hanno disposto la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado per la giornata odierna (05 marzo 2015). A Pietrasanta un carabiniere, il maresciallo Graziano Pagliari, è rimasto colpito, mentre prestava soccorso alla popolazione, da un albero di circa 30 metri caduto sul viale Apua. Portato urgentemente al Pronto Soccorso del “Versilia” ne avrà per 30 giorni. La pineta della Versiliana è stata quasi rasa al suolo.

La situazione è apparsa veramente critica alle prime luci dell’alba, questa mattina, dopo ore ed ore di vento fortissimo. I bollettini avevano annunciato criticità moderata, ma nella realtà l’esito è stato catastrofico. Impegnate decine di uomini della Protezione Civile su tutto il territorio. Chiesti anche rinforzi alla Prefettura e alla Regione Toscana. Attualmente i fronti più caldi per caduta di alberi sono la viabilità sull’Aurelia, in zona Focette, sulla via di Scorrimento e sul viale Apua. In prossimità della Versiliana si dipingono scenari a tinte fosche con la pineta “crollata” sotto i colpi del vento. Decine di alberi abbattutti, tetti, canale, tende, divelti in ogni dove. Alcune frazioni sono ancora isolate per la caduta di grossi alberi. Dalle ore 5 il Centro Operativo comunale della Protezione Civile è operativo con una squadra della Misericordia di Marina e una di Pietrasanta, una della Croce Verde e una della Forestale, più le squadre di operai e ditte specializzate  private che proprio in queste ore si stanno offrendo per portare aiuto a una situazione difficile

RFI ha nel frattempo comunicato che la linea ferroviaria Pisa – La Spezia è interrotta in entrambi i sensi di circolazione all’altezza di Pietrsanta a causa della caduta di materiale sulla linea ferratata, pertanto sono stati previsti autobus sostitutivi.

Chiusa dalle prime ore della mattina la strada provinciale  di Camaiore, all’altezza di via Roma, nel comune di Camaiore. L’intervento di rimozione delle piante cadute è in corso.

Sempre a causa del forte vento, risulta interrotta anche la linea ferroviaria  Firenze Viareggio tra Pistoia e Montale. In Versilia sono interrotte tutte le strade, tranne il lungomare.

Notevoli danni anche al Museo Ugo Guidi di Forte dei Marmi. Una scultura in tufo della Versilia si rotta, il cartellone che riproduceva la biografia del maestro andato in mille pezzi e la copertura del museo stesso ha subito gravi danni essendo volate lastre di copertura. Nonostante i danni e i disagi il museo sarà aperto domenica per la mostra della Festa della Donna con le opere della scultrice Sarah Atzeni alle ore 17:30.

Danni anche a Viareggio, soprattutto sul viale dei Tigli, dove un chioscho è stato squarciato da un grosso pino caduto sul tetto, che lo ha aperto in due.

A Lucca, causa di diverse problematiche legate al forte vento delle ultime ore, dalle 9.30 di questa mattina è stato aperto il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile. Tra le criticità rilevate l’interruzione di alcuni tratti di viabilità e dell’energia elettrica in diverse parti del territorio. Tra le situazioni più critiche si conferma il distacco di una parte del tetto alla scuola di Ponte a Moriano che ha provocato ferite a due persone.

( Foto di Iacopo Giannini e Letizia Tassinari )

 

No comments

*