Comparini, vince il fronte del no: sospesa l’ordinanza

0

VIAREGGIO (di Alberto Pardini) – “Ho appena terminato un colloquio con l’Ing. Murgia di RFI a proposito dell’imminente chiusura del passaggio a livello di via di Comparini: ho concordato una sospensione della stessa, in vista di un incontro che avremo nelle prossime settimane per ridiscutere i termini di quella convenzione firmata nel 2011 da Lunardini e che già allora contestai da consigliere comunale. Ho quindi dato disposizione alla Polizia Municipale di revocare la relativa ordinanza”, con queste poche righe il sindaco Leonardo Betti ha annunciato poco fa lo stop all’ordinanza di chiusura del passaggio a livello di via dei Comparini, prevista per il prossimo 1 ottobre.

Una prima importante vittoria per il fronte del no alla chiusura del passaggio, che si era fatto sentire in modo netto nei giorni scorsi fino ad arrivare ad iniziare ben due raccolte firme. Betti non pago di aver portato a casa un risultato utile per la città, cosa di cui gli va dato atto, non perde però occasione per lanciare l’ennesima frecciata al suo predecessore Lunardini, un attacco che stona con quelle che sono le informazioni a disposizione sull’argomento. Come confermato anche dai Grillini in un precedente comunicato infatti, la delibera 569 del 15/12/2011 e correlato protocollo con RFI, agli articoli 26 e 27 specifica che la chiusura della via dei Comparini debba essere subordinata all’inizio dei lavori per la realizzazione di un sottopasso pedonale e ciclabile, quindi non essendovi traccia alcuna in tal senso, né per un progetto di sottopasso, né per i finanziamenti dello stesso, men che meno per l’inizio del cantiere, ed essendo la convenzione pienamente efficace dal punto di vista giuridico, il provvedimento di chiusura risulta illegittimo rispetto all’ordinanza, e da qui nasce la domanda: chi ha firmato l’ordinanza che smentisce la stessa delibera?

 

No comments