Con ori sospetti al collo, denunciato per ricettazione. L’Rpc torna a Viareggio

0

VIAREGGIO – Nuovo servizio di controllo del territorio a Viareggio. E anche questa volta, come due giorni fa ( leggi anche: Operazione sicurezza, Polizia in prima linea: Rpc a … ) alle Volanti del Commissariato di Polizia di Viareggio si sono affianati gli equipaggi di pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Toscana di stanza a Firenze. Con l’intento di contrastare i fenomeni di criminalità diffusa e lo spaccio di stupefacenti, i poliziotti hanno perlustrato le zone circostanti la Stazione ferroviaria, il centro cittadino di Viareggio nonché la zona del Varignano, e del Lido di Camaiore, ispezionando anche i locali commerciali ivi ubicati.  Il servizio ha permesso di fermare e passare al setaccio 41 mezzi, identificare 72 persone, tra cui 21 stranieri, e verificare 4 esercizi commerciali.

F.M. trentenne marocchino, in Italia senza fissa dimora, pregiudicato per reati contro il patrimonio e immigrazione clandestina, è stato indagato in stato di libertà per ricettazione. Lo straniero, controllato al Lido di Camaiore, è stato trovato in possesso di due collane e due braccialetti in oro, dei quali non sapeva giustificare la provenienza. Nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio nazionale. Sono in corso accertamenti per risalire ai legittimi proprietari dei preziosi rubati, Pertanto chiunque riconosca dalla foto oggetti di sua proprietà è invitato a presentarsi presso gli uffici del Commissariato munito di denuncia.

B.T. nato in Senegal nel 1982, domiciliato a Pisa, nella serata di ieri, è stato notato da un equipaggio di una volante mentre si aggirava con fare sospetto all’interno del giardino di un abitazione privata in Torre del Lago. Lo straniero è stato pertanto indagato in stato di libertà per violazione di domicilio e perché irregolare sul territorio nazionale, infatti aveva un permesso di soggiorno scaduto nello scorso mese di maggio. Nei suoi confronti sono state avviate le pratiche per l’espulsione dal territorio nazionale.

No comments

*