Confcommercio: “Al via un’opera di sensibilizzazione verso pulizia e decoro della città”

0

VIAREGGIO  – «Siamo tutti preoccupati per il futuro della nostra città ma questo non ci esime a prenderci sempre e comunque cura di lei».

La Confcommercio Viareggio, attraverso i suoi organi direttivi, intende avviare un’opera di sensibilizzazione e si rivolge a tutti i viareggini, ed in particolare ai commercianti, per porre l’attenzione sulla necessità di un maggior decoro ed una maggiore attenzione alla pulizia della città.

«In questi giorni sta tenendo banco la discussione sui disastrati conti comunali e non c’è da stare allegri, se uniamo queste brutte notizie alla crisi economica ed al maltempo che sta funestando questa estate ne esce un quadro generale sconfortante.

E’ proprio in momenti come questi quindi che bisogna pensare alle cose più care ed il riferimento è quindi alla cura dell’immagine e del decoro della nostra cittadina.

Abbiamo capito che non possiamo contare su risorse pubbliche quindi è il momento che siamo noi, commercianti in primis, a cambiare marcia e dare l’esempio su come tenere più pulite ed in ordine le strade e le piazze di Viareggio, aspetti che forse negli ultimi anni abbiamo un po’ trascurato e delegato ad altri.

Considerato che purtroppo non possiamo avere molti eventi di richiamo, dobbiamo tornare ad essere noi i protagonisti e le nostre strutture turistiche e le attività commerciali devono essere un fiore all’occhiello per dare ai visitatori quel senso di accoglienza che cercano.

Sta a noi, imprenditori ma soprattutto cittadini, avere a cuore le condizioni non solo dei polmoni commerciali della città, come la Passeggiata ed il Piazzone, ma di tutta Viareggio e non mettere in atto pratiche negative e pregiudizievoli per la pulizia e la vivibilità.

Questa non vuole essere un’accusa verso nessuno ma anzi una riflessione che come consiglio direttivo sottoponiamo ad operatori, residenti e anche turisti: visto che il contesto generale non induce all’ottimismo e forse anche noi troppo spesso ci perdiamo in polemiche sterili, ripartiamo dalle cose semplici e ridiamo noi stessi un po’ di smalto a questa città che ne ha così tanto bisogno».

No comments

*