Consiglio comunale solenne per la visita del Vescovo Benotto

0

FORTE DEI MARMI –  Consiglio Comunale  in seduta solenne mercoledì 26 novembre  alle  11,30 presso “Il Giardino d’Inverno” a Villa Bertelli per la visita pastorale alla comunità di Forte dei Marmi di  Monsignor Giovanni Paolo Benotto, Arcivescovo di Pisa. La visita sarà preceduta da una Santa Messa nella chiesa di Francesco alle 10.00 per commemorare padre Ignazio da Carrara, in occasione del 70° anniversario della liberazione di Forte dei Marmi.

La storia del religioso,  a cui  Forte dei Marmi ha voluto rendere omaggio intitolandogli la principale strada di Vittoria Apuana, forse non tutti la ricordano. Nato a Carrara il 25 aprile 1886 venne ucciso proprio nel convento  di S. Francesco dai soldati tedeschi il  15 settembre 1944. Prima di arrivare nella nostra città, dal 1931 al 1934   era stato missionario  a Pernambuco in Brasile per poi essere designato all’Ospizio di Forte dei Marmi, (ancora non era parrocchia) con l’incarico di addetto alle colonie fino al 1937. In seguito, venne mandato  al convento di Barga come padre guardiano fino al 1940. Dal settembre del 1940 tornò a Vittoria Apuana con l’incarico di presidente e parroco. In quel periodo l’attività di P. Ignazio fu veramente notevole, il suo impegno al completamento della Chiesa e alla cura delle anime lo portò ad essere amato e stimato da tutti.

La guerra ne fece una delle sue vittime. Le  SS tedesche infatti lo trucidarono  barbaramente il 15 settembre del 1944 nell’orto del convento, dove le sue spoglie  furono pietosamente sepolte da alcuni parrocchiani che, a rischio della vita,  ancora non avevano obbedito all’ordine del comando tedesco di sfollare da Forte dei Marmi. Al termine della guerra, la salma fu traslata e portata al cimitero comunale. Successivamente, i parrocchiani vollero che il loro parroco fosse sepolto nella chiesa che  aveva contribuito a costruire e forse andò incontro alla morte proprio per cercare di difenderla. Adesso, per volontà di tutti i parrocchiani riposa davanti all’altare maggiore nella navata centrale.

No comments

*