Controllo del territorio: lotta alla droga, epulsioni e fogli di via

0

VIAREGGIO – Continuano in maniera incessante i servizi di controllo straordinario del territorio grazie al supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine “Toscana” aggregati al Commissariato di Polizia di Viareggio, con l’intento di prevenire e reprimere i reati predatori e quelli inerenti il consumo e lo spaccio di stupefacenti.
Nella serata di ieri una unità operativa ha controllato un individuo che si aggirava nei pressi della stazione ferroviaria, il quale ha cercato di dileguarsi percorrendo la via Mazzini ma è stato subito raggiunto e fermato.
Nel corso del successivo controllo, occultate nelle tasche dei jeans, sono state rinvenute tre dosi di hashish del peso complessivo di  5,20 e una discreta somma di contanti, in banconote di piccolo taglio.
Accompagnato presso il Commissariato di Polizia di Viareggio, è stato identificato per R.S., ventenne di nazionalità marocchina, senza fissa dimora e con a carico precedenti penali per reati inerenti gli stupefacenti.
Lo straniero è stato pertanto indagato in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e in quanto inottemperante all’ordine di espulsione dal territorio nazionale emesso lo scorso 11 novembre.
Nel pomeriggio di ieri, inoltre, nelle vicinanze della stazione ferroviaria di Viareggio è stato controllato anche un cittadino nord africano risultato privo di documenti di identità. Sottoposto a fotosegnalamento negli uffici del Commissariato di Viareggio, il trentenne di origini tunisine è stato indagato in stato di libertà perchè irregolare sul territorio nazionale ed è stato messo a disposizione dell’Ufficio Immigrazione per avviare le pratiche relative all’espulsione dallo Stato.
Nel corso dei medesimi servizi, i Poliziotti di Quartiere del Commissariato di Viareggio hanno allontanato con foglio di via obbligatorio emesso da Questore di Lucca due cittadini italiani, padre 50 enne e figlio 25enne, originari del nord Italia, sottoposti a controllo sulla passeggiata a mare e risultati gravati da numerosi reati contro il patrimonio e contro la persona.
I provvedimenti sono stati adottati anche in quanto i due non hanno giustificato la propria presenza sul territorio viareggino, ove non potranno fare ritorno per tre anni
I servizi di controllo del territorio proseguiranno anche nei prossimi giorni, al fine di assicurare ai cittadini e turisti di trascorrere in serenità le prossime festività natalizie.

No comments

*