Coop di Torre del Lago, Marchi: “Domani 30 minuti di sciopero”

0

TORRE DEL LAGO – Ancora non è giunta ad una conclusione la vicenda dell’apertura posticipata alle 13.30 del negozio inCoop di Torre del Lago, sono stati fatti incontri, con la direzione sostiene Umberto Marchi della Filcams Cgil di Lucca e diverse assemblee con i lavoratori per cercare di trovare una soluzione. Siamo ancora un po’ distanti da Unicoop, ma non lontanissimi e non disperiamo di trovare una soluzione a breve, nei giorni scorsi, oltre alle nostre assemblee e le riunioni fatte tra lavoratori per capire quale strada prendere, si è mossa anche Unicoop, con il direttore delle vendite che è andato a parlare con i dipendenti, una soluzione ancora non raggiunta, ma riteniamo si possa essere vicini. Come più volte detto, il personale non ha digerito un comportamento aziendalistico più che cooperativo e che continua a non piacere al personale, ma la Filcams Cgil sta trattando un accordo di possibile sperimentazione con verifica finale. Ovvio continua il sindacalista, se dobbiamo fare operazioni di questo genere, si fanno per scritto, a parole non si fa niente; non vogliamo perdere i clienti afferma Cinzia Baldini RSU del negozio, noi non abbiamo mai detto di stare chiusi la domenica, anzi, è proprio l’esatto contrario, vogliamo stare aperti per i soci e i clienti ma non fino alle 13.30, quell’orario in questo periodo per il nostro territorio non rende niente e quindi se dobbiamo stare aperti per non aver ritorni importanti, ma disagi per la nostra vita familiare, non ci sembra logico.

I lavoratori conclude Marchi, hanno deciso che domani 18 gennaio entreranno in sciopero alle ore 13.00 lasciando immediatamente il negozio e quindi ancora una volta quei 30 minuti dello scandalo non saranno fatti, ma la settimana si preannuncia già con incontri alla ricerca di un accordo.

Lucca, 17 gennaio 2015

No comments

*