Crimine sotto scacco: Viareggio al setaccio da parte della Polizia

0

Il dispositivo di sicurezza approntato dal Commissariato della Polizia di Viareggio al fine di contrastare i fenomeni di microcriminalità ed arginare lo spaccio di sostanze stupefacenti continua a produrre i suoi risultati.

Nell’ambito dell’intensificazione dei servizi sul territorio disposti nel centro cittadino, il personale della Squadra Volante ha segnalato per la violazione dell’ articolo 75 del DPR 309/90 B.F., un trentenne di Chiesina Uzzanese di fatto dimorante a Viareggio, in quanto nel corso di un controllo notturno in via Maroncelli è stato trovato in possesso – per dichiarato uso personale – di una dose di cocaina che aveva appena acquistato da un pusher, che alla vista dei poliziotti si è dileguato nel buio della pineta di ponente.

Sempre il personale della Squadra Volante, nel corso della passata notte, ha sorpreso in via  Fratti P.M.M, quarantenne milanese residente da tempo a Viareggio, che violando l’ obbligo impostogli dal Gip del Tribunale di Lucca di permanere nella propria abitazione durante le ore notturne, passeggiava a bordo della propria bicicletta per le vie del centro cittadino. Alla richiesta dei poliziotti, l’ uomo  ha dichiarato di essere uscito per comprare le sigarette e quindi è stato riaccompagnato al proprio domicilio. L’ episodio è stato segnalato all’ Autorità Giudiziaria che ha disposto la misura cautelare, al fine di valutare la possibilità di un inasprimento della stessa.

Lo scorso mese di  marzo, a seguito di numerosi furti perpetrati in vari esercizi commerciali, la dirigente del Commissariato di Viareggio Rosaria Gallucci ha  predisposto  servizi di controllo mirati in tutta la città.  Grazie ad una felice intuizione del personale della Squadra Volante è stata individuata una abitazione, posta nella centralissima via IV Novembre dove è stata rinvenuta parte della refurtiva di due furti perpetrati nella notte . Al termine degli accertamenti sono stati indagati, in stato di libertà due cittadini italiani (un uomo ed una donna) tra cui per l’ appunto P.M.M. ed un cittadino extracomunitario. Dagli inizi di aprile, P.M.M. è stato sottoposto alla misura cautelare dell’ obbligo di dimora con la prescrizione di non allontanarsi dalla propria abitazione nelle  fascia oraria tre le  22 e le 7 del mattino.

 

No comments

*