Daddio: “Alla fine ce l’hanno fatta, il Premio Camaiore è morto”

0
LIDO DI CAMAIORE – “Alla fine ce l’hanno fatta!!! Il gran premio di ciclismo di Camaiore dopo anni di storia e’ stato cancellato”. Lettera aperta, quella che pubblichiamo integralmente, a firma di Marco Daddio:
“Cancellata la passione di una città, cancellata la forza di centinaia di volontari che si sono adoperati per più di 50 anni nell’ intento della buona riuscita dell’evento.
Cancellati gli entusiasmi di migliaia di appassionati del ciclismo Versiliese di vedere dal vivo la NOSTRA corsa.
La giunta Del Dotto ci è riuscita con due semplici mosse. Prima spostarla senza una logica in inverno con la scusante di una destagionalizzazione mai arrivata, con la scusante che di agosto creava solo caos, con la scusante che riempisse gli hotel del Lido in un periodo più opportuno, con la scusante dei partecipanti più rinomati.
Ma purtroppo scuse non ce ne sono più.
La corsa se n’è andata e con se si porta via tutti i ricordi della mia infanzia e di tutti i miei coetanei che sotto il caldo d’ agosto si andava allo stadio la mattina per le presentazioni, si correva sul Pitoro per poi volare verso l’arrivo con la speranza di un autografo e di essere ripresi dalla Rai.
È’ finita, arriva una grande corsa, ma non è più la NOSTRA corsa.
E qui Del Dotto e C. tireranno in ballo i costi sempre più alti, un risparmio di 80 mila euro, rispetto a prima, ma la nostra storia vale molto di più, di un tale risparmio. È’ come se qualcuno tagliasse di colpo della metà i duecento mila euro destinati al festival Gaber tanto caro al nostro Sindaco.
Scelte incondividibili, e soprattutto non condivise con la nostra città!”

No comments

*