Daniele Franceschi, per il risarcimento danni mamma Cira incarica l’avvocato Miracolo

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) – Daniele Franceschi, una storia senza fine. Dopo la condanna ad un anno di reclusione, pena sospesa, nonche’ ad un anno d’interdizione dalla professione di medico, del dottor Jean Paul Estrade, ritenuto responsabile della morte del giovane viareggino, avvenuta nel carcere francese il 25 agosto 2010  ( LEGGI ANCHE: Daniele Franceschi, ultimo atto: sentenza storica al … ) e l’assoluzione in Appello dell’infermiera Stephanie Colonna ( LEGGI ANCHE: Daniele Franceschi, clamorosa svolta nel caso: assolta in … ), mamma Cira Antignano, e tutta la famiglia, si sono rivolti allo studio dell’avvocato Fabrizio Miracolo per la causa civile del risarcimento del danno. Cira, era settembre ( LEGGI ANCHE: Daniele Franceschi, clamorosa svolta nel caso: assolta in … ) aveva rifiutato un’offerta di indennizzo proveneinte dalle Istituzioni Francesi proprio alla vigilia del processo. La cifra offerta, infatti, a detta dell’avvocato Aldo Lasagna, il legale che l’ha seguita nelle vicende processuali penali,  non rendeva giustizia nè poteva costituire una riparazione per la sorte terribile degli organi di suo figlio Daniele, di cui a distanza da 5 anni ancora permane il mistero sulla loro destinazione. “Ho già preso contatti con il collega Lasagna – precisa Miracolo -, per avere tutta la documentazione del caso e predisporre gli atti necessari per agire in via civile”.

No comments

*