Dati replica a Granaiola: “A Viareggio Mafia Capitale non l’abbiamo trovata”

0

VIAREGGIO – “Il dibattito politico è necessario, ma non può prescindere dall’onestà intellettuale né fondarsi sul rovesciamento della realtà dei fatti, come fa Manuela Granaiola nel suo sconcertante intervento pubblico in cui paragona Viareggio a Roma. Giuseppe Dati, commissario del Pd, replica alla senatrice Manuela Granaiola (LEGGI ANCHE:La vicenda di Roma non può non richiamare alla mente quanto accadde a Viareggio ) : ” Ristabilire la verità significa ricordare che a Roma i Consiglieri Comunali del PD hanno fatto quello che il PD aveva deciso; a Viareggio, invece, due consiglieri del PD, sostenuti da Manuela Granaiola, hanno fatto il contrario di quanto deciso democraticamente e all’unanimità in più di una assemblea comunale del PD. In secondo luogo Leonardo Betti ha “scoperchiato” una situazione economicamente insostenibile ma a Viareggio, almeno questo diciamocelo, Mafia Capitale non la abbiamo trovata, né ci sono stati arresti di assessori, né il nostro Sindaco ha mai avuto accuse di peculato o di qualsiasi altro genere. Detto questo, noi siamo dell’opinione che, per il bene della città, la Amministrazione Comunale e la maggioranza che la sostiene dovrebbero aprire un confronto con le forze politiche, a partire dal PD, e con la città tutta, perché è illusorio pensare di risolvere i problemi di Viareggio stando chiusi in una stanza. Si può affrontare meglio la situazione coinvolgendo le associazioni, il volontariato, mobilitando il civismo e le stesse forze politiche. Noi del PD siamo pronti a un confronto libero e aperto, non su temi “politicisti” ma sui temi che riguardano la vita concreta delle persone: emergenza abitativa, strutture sportive, scuola, disagio sociale, sviluppo del Porto, e così via. Ma il confronto deve partire, necessariamente, dal riconoscimento reciproco e dal rispetto, non dalle aggressioni verbali o da ricostruzioni delle vicende politiche fondate sul rovesciamento della realtà.

 

No comments

*