“Del Dotto, dove è finita la sicurezza di Camaiore da te sbandierata?”

0

“Se Del Dotto sta cercando di tirarsi addosso del ridicolo ci sta riuscendo senza ombra di dubbio: sbagliare è un conto, ma non capire dove sta l’errore è cosa più grave”. Duro attacco  di Fabrizio Pellegrini, coordinatore comunale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, al sindaco di Camaiore.

“Leggo con dispiacere il giornalino del Comune appena arrivato e in prima pagina le enunciazioni del sindaco sono quantomeno offensive per chi è dotato di un minimo di intelletto: ‘Messa in sicurezza è la nostra parola chiave’, dichiara il sindaco. Ma dove sta questa messa in sicurezza quando più volte gli abbiamo comunicato che le strade versano in pessime condizioni, piene di buche pericolose? Per non parlare delle colline, abbandonate ormai da due anni a loro stesse fra cumuli di rifiuti, abbandonati sì da gente incivile ma mai rimossi dall’amministrazione. E che dire della frana che l’anno scorso fu tamponata con dei materassi?- aggiunge Pellegrini -, Alessandro ma stai scherzando? Dichiari che restano alcune ‘ferite’. Altro che ferite: sono voragini, e di tecnici e operai che ‘lavorano senza sosta’ noi non ne abbiamo vista l’ombra. L’unico punto dove i tuoi operai lavorano senza sosta è la piazza XXIX maggio che stai distruggendo: hai messo le panchine e poi hai tolto alberi e panchine messi pochi mesi prima, hai fatto una ‘ferita’ nella strada lunga 20 metri per mettere un palo senza nessuna utilità per la cittadinanza e tutto questo per promuovere questo Festival Gaber che tanto hai a cuore. “E le nostre non sono ‘sterili critiche della politica di partito’ visto che i soldi che spendi per tale manifestazione sono i nostri e visto che a oggi non hai ancora presentato un bilancio di spesa per una settimana di manifestazione. Sì, è vero, siete dei diesel, ma non per lentezza a partire quanto per il tempo che vi ci vuole a capire i danni che provocate e l’inquinamento acustico – lamentele – che create: i giardinetti li avete cementati e chiusi agli animali, ma non vi vergognate neanche un po’? Ci auguriamo che i proprietari della Villa le Pianore stabiliscano che vi sia vietato qualsiasi tipo di lavoro, non sia mai che si ritrovino asfaltato il bellissimo giardino. Non serve girare la pagina, come dichiari tu, per vedere come sta cambiando Camaiore: basta andare a giro per la città per vedere che la state distruggendo, dai cantieri per la pista ciclabile aperti a giugno al pontile chiuso. Ci auguriamo vivamente che anche la tua di mamma , come quella di Leonardo Betti a Viareggio, ti consigli di dare le dimissioni perché la ‘ferita’ che stai aprendo tu sarà veramente difficile da rimarginare”

No comments

* VERIFICA SCRIVI I CARATTERI CHE VEDI NELL'IMMAGINE SOPRA