Del Pistoia, nessun reato: “Ho dato mandato ai miei legali per i danni subiti”

0

VIAREGGIO – Il procedimento di indagine nei confronti di Paolo Del Pistoia “deve essere archiviato non perché gli elementi acquisiti non consentano di sostenere l’accusa in giudizio, ma per il più pregnante motivo che i fatti di penale rilevanza astrattamente ipotizzabili a loro carico non sussistono”. Tale procedimento infatti chiarisce “definitivamente l’inconsistenza di ogni sospetto e di ogni “opacità” ipotizzati in ordine alla condotta dell’indagato”.
È il Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Lucca, dottoressa Silvia Mugnaini, a porre fine con queste parole ad una vicenda che ha visto il sottoscritto e la sua famiglia vittima di una macchina del fango, in cui diversi soggetti (a diverso titolo e probabilmente con diversi obiettivi personali ed economici) da raggiungere, hanno contribuito. Questi soggetti accusatori, che le forze dell’ordine hanno ascoltato, sono stati definiti dal Giudice “privi della benché minima attendibilità”. “Ho dato mandato ai miei avvocati, Enrico Marzaduri e Riccardo Carloni di valutare attentamente la condotta di tutti questi soggetti al fine, ove possibile, di sporgere denuncia o chiedere il risarcimento dei gravissimi danni patiti da me e dalle società coinvolte in questa vicenda”, scrive attraverso i suoi legali lo stesso Del Pistoia:  Con l’Ordinanza di archiviazione delle indagini N. 3719/14 R.N.R. N. 4362/14 G.i.p., depositata il 30/03/2015 e che accoglie, con approfondimenti e motivazioni ancor più forti, la richiesta di archiviazione del Pubblico Ministero dottor Fabio Origlio, viene sancito che tutte le accuse riguardanti presunti favori, irregolarità nella gestione di appalti e gare, altro non sono che calunnie e illazioni nei confronti miei e della mia famiglia. L’ordinanza firmata dal GIP non si basa solo sulla richiesta di archiviazione del Dr. Origlio: il GIP, Dr.ssa Mugnaini, ha infatti acquisito gli atti e svolto un approfondimento di indagini, giungendo alle medesime conclusioni.
Si tratta di una ordinanza di archiviazione inequivocabile, che non lesina aggettivi forti per descrivere una vicenda che lo stesso Giudice definisce, in alcuni passaggi, come “a tratti inquietante”. Una ordinanza su un procedimento esaminato definito un “calderone di indagini svolte a tutto campo – senza un preciso indirizzo – sul l’amministrazione comunale di Viareggio”, in cui sono finite tutte le testimonianze sui cosiddetti “poteri forti”, relative alle vicende della giunta Betti. Testimonianze ritenute del tutto prive di attendibilità. Abbiamo atteso di arrivare alla verità con un pacato e composto silenzio, pur vivendo un fortissimo dolore per la persecuzione subita.
Gli avvocati stanno valutando attentamente gli atti per accertare le responsabilità civili e penali di tutti coloro che hanno contribuito a questa macchina del fango, “con dichiarazioni diffamatorie e persino calunniose” come scrive il Gip”.
Ecco alcuni stralci della ordinanza.
SASIT SRL – DRAGAGGIO PORTO
Contro l’indagato, i Carabinieri hanno “svolto, senza alcun esito, attività di indagine protratte nel tempo (…), che hanno “scavato” nelle attività delle società da lui gestite risalendo a ritroso fino agli anni ’90, senza che siano emersi elementi obiettivi di riscontro all’ipotesi (peraltro indotta da persone interessate ad escludere il Del Pistoia dalle gare bandite dal Comune) che le società in questione fossero state in qualche modo favorite per ottenere l’assegnazione di appalti nell’ambito dei lavori pubblici svolti dal Comune di Viareggio.”
I documenti prodotti e le indagini svolte dimostrano che per ogni ambito attenzionato dalla P.G. “il Del Pistoia non solo si è comportato correttamente, ma che le sue società avevano, a differenza di quelle concorrenti, le carte in regola per partecipare alle varie gare e soprattutto per vincerle”. Inoltre attestano, “oltre ogni ragionevole dubbio, la correttezza delle determine comunali di assegnazione dei lavori alla SASIT.”
“Quanto ai sospetti di inoperosità della draga Marina, […]” le documentazioni e le audizioni hanno “consentito di accertare non solo la correttezza del contratto di appalto ma anche il corretto funzionamento della draga, comprovato dai rilievi batimetrici acquisiti agli atti.”

LA BIOFERTIL SRL – SEA RISORSE SPA
“La documentazione […] dettagliatamente esaminata […] dimostra in modo evidente che non vi era alcuna mancata corrispondenza tra i requisiti richiesti nel capitolato d’appalto e quelli di quelli di cui era effettivamente in possesso La Biofertil S.r.l., smentendo, in tal modo, le perplessità evidenziate dalla P.G. […], che non trovano la minima corrispondenza nella realtà dei fatti.”

IMPRESA DEL PISTOIA – MO.VER S.P.A.
“Con riferimento alle perplessità evidenziate dalla P.G. con riguardo all’acquisizione delle quote della MO.VER S.p.a. (sia sulle ragioni dell’operazione di privatizzazione che sul bando di gara, ritenuto realizzato e pubblicizzato solo per consentire la partecipazione e l’aggiudicazione di un’altra società di Del Pistoia, […]), la documentazione […] priva i sospetti di ogni ragione di esistere (ammesso che una ragione l’avessero mai avuta fin dall’inizio). Essa, infatti, non solo dimostra con chiarezza che il bando è stato pubblicizzato nel pieno rispetto della vigente normativa, sia statale che europea, ma anche che la società aggiudicataria avesse i requisiti richiesti; va da sé, poi, che […] la decisione di privatizzare parzialmente la MO.VER scaturiva non da una scelta meramente politica ma dalla necessità di rispettare la normativa vigente.”

TOSCANA MANUTENZIONI – PREFETTURA DI LUCCA – PROVVEDIMENTO INTERDITTIVO
“[…] la vicenda non sembra avere alcuna consistenza e rilevanza ai fini del presente procedimento (non emergendo, dall’atto, alcun elemento che consenta di poter anche solo ipotizzare una penale responsabilità dell’indagato), e appare, a tratti, inquietante. Ci si chiede […] come siano stati accertati ed approfonditi i vari elementi di sospetto in esso contenuti, tutti puntualmente smentiti dalla documentazione prodotta.”

No comments

*