Delitto di Halloween, la famiglia di Manù: “Stop ai messaggi violenti, fiducia nella Magistratura”

0

MASSAROSA – “La famiglia si dissocia da tutti i commenti, e post, violenti comparsi in questi giorni su Facebook ( leggi anche: “I minori in galera, i maggiorenni alla folla”, si alzano i toni in …)”. Le parole sono di Daniele Iacconi, che ha contattato la stampa a nome sia dei suoi genitori che di suo fratello Andrea, ripetendo quello che ha sempre detto fin dall’inizio, dalla notte del pestaggio in Darsena per mano di un “branco” di ragazzini,  e anche dopo la morte di Manù, avvenuta dopo un mese trascorso in coma all’ospedale di Livorno: “Vogliamo giustizia, non vendetta”. ” Abbiamo piena fiducia nel lavoro della Magistratura – ha ribadito -, stop ai messaggi violenti sul web, anche per non infangare la memoria di Manuele. Come stiamo attendendo noi le decisioni dei magistrati altrettanto devono fare gli altri. La Giustizia si ottiene attraverso la legalità”. Giustizia e non giustizialismo, aveva scritto Tgregione.it ( leggi anche: Giustizia, non giustizialismo: il Far West lasciamolo ai libri di …), quale appello, a tutti, ad abbassare i toni e a far lavorare gli inquirenti a cui è demandato il compito di assicurare alla Giustizia i responsabili,  e come redazione condividiamo a pieno il nobile pensiero di Daniele Iacconi.

No comments

*