Delitto Iacconi, Natale in cella per i due 17enni: la difesa al lavoro per scarcerarli

0

VIAREGGIO – ( di Letizia Tassinari ) –  Natale in cella, a Roma e a Torino, per i due 17enni accusati uno dell’omicidio di Manuele Iacconi e l’altro del tentato omicidio di Matteo Lasurdi e  arrestati lo scorso 16 dicembre su ordinanza di custodia cautelare a firma del gip Massimiliano Signorini, chiesta dal pm del Tribunale per i Minorenni dottoressa Benedetta Parducci ( leggi anche: Delitto Iacconi, arrestati i due minorenni e Delitto di Halloween: “Pericolosità sociale”, il gip motiva la …  ). Dopo l’interrogatorio di garanzia, al quale, entrambi, si sono avvalsi della facoltà di non rispondere, preferendo i  legali, avvocati Giacomo Ciardelli e Valentina Tognocchi per il primo e Giorgio Nicoletti e Paola Memmola per il secondo, che i loro assistiti vengano sentiti dal magistrato titolare del fascicolo di indagine,  la difesa, come già scritto da Tgregione.it ( leggi anche: Delitto di Halloween, i 17enni si avvalgono della facoltà di ...) è pronta a chidere la scarcerazione dei propri assistiti con una misura alternativa al carcere, affidamento ad una comunità di recupero per il reo confesso e arresti domiciliari per l’altro, con possibilità di andare al lavoro. “Riteniamo opportuno che i ragazzi siano sentito dal pm titolare dell’indagine, dottoressa Benedetta Parducci, che ha seguito tutta l’inchiesta – hanno ribatito i difensori. Quanto al ragazzino che lo scorso 5 novembre si era autoccusato di aver preso a colpi di casco Manuele Iacconi, morto dopo un mese in coma per i gravi traumi subiti, Ciardelli e Tognocchi ricordano che il loro assistito, poco prima dell’arresto, stava per entrare in una comunità terapetuica nelle Marche, per problemi legati all’alcol e alla droga: “Il ragazzo deve essere seguito, e occorre un percorso medico e rieducativo”. I due maggiorenni indagati, difesi dagli avvocati Massimo Landi e Laura Maria Bitonte, per cui procede la Procura di Lucca, pm Sara Polino, dovrebbero essere interrogati il 30 dicembre.

No comments

*