Dietrofront del Parco sulla vicenda della Cava Tavolini di Levigliani

0

STAZZEMA – Clamorosa svolta nella vicenda della cava Tavolini che da anni vede contrapposti la Cooperativa Condomini Lavoratori Beni sociali di Levigliani, i Beni Comuni di Levigliani e alcuni cittadini di Terrinca. Il Parco regionale delle Alpi Apuane, infatti, nella persona del coordinatore del settore uffici tecnici Raffaello Puccini, ha revocato la propria determinazione di pronuncia di compatibilità ambientale n.23 del 3.11.2014 con cui di fatto si stabiliva che le attività di coltivazione venissero sospese fino a che non si fosse dimostrata l’effettiva proprietà del bene. L’Avvocatura regionale ha suggerito al Parco di annullare la sospensione dell’attività “al fine di evitare prevedibili richieste risarcitorie da parte del Condominio”. Il passo indietro da parte del Parco Alpi Apuane suffraga le tesi che il Comune di Stazzema, da anni e con equilibrio, sostiene e cioè che nel rilascio dell’autorizzazione il Comune deve verificare soltanto l’esistenza di un titolo di disponibilità della cava e non certo verificare la proprietà del bene che casomai va contestata dai privati interessati in una ordinaria causa civile.
“Da anni l’opposizione ed in particolare il consigliere Baldino Stagi”, commenta il Sindaco di Stazzema, Maurizio Verona, “procede a denunce e diffide, accuse affinché il Comune si comporti in maniera diversa sospendendo le attività di coltivazione, citando la determina del Dirigente del Parco delle Alpi Apuane che ora lo stesso Parco ha in fretta e furia revocato (e peraltro non annullato come suggerisce l’Avvocatura regionale). Insomma, anni e anni di accuse pesanti, di denunce di abusi e scorrettezze da parte dell’opposizione si sono infrante davanti, di fatto, al riconoscimento della posizione tenuta da anni dall’Amministrazione comunale di Stazzema. E se si fossero seguiti i “saggi consigli” del consigliere comunale Baldino Stagi chi andrebbe adesso a spiegare ai cittadini stazzemesi il rischio di dover pagare il risarcimento danni alla Cooperativa di Levigliani? L’avremmo potuto fare con le finanze private del consigliere comunale? No, l’avremmo dovuto fare con i soldi di tutti gli stazzemesi. L’Amministrazione comunale di Stazzema evidenzia quindi la corretta ed equilibrata posizione tenuta sinora ed ora di fatto riconosciuta dalla determinazione del Parco delle Alpi Apuane, nell’interesse di tutto il territorio di Stazzema”

No comments

*

Allarme bomba, evacauti gli studenti

PIETRASANTA – Allarme bomba, e scuole evacuate. Ma per fortuna era un falso allarme. Immediato l’intervento dei Carabinieri, che hanno bonificato l’edificio, facendo uscire dalle ...