Difesa del suolo, Verona incontra il presidente del Consorzio di Bonifica

0

STAZZEMA – Giorni di incontri per il Sindaco di Stazzema sul tema della difesa del suolo e la sicurezza del territorio: il Sindaco ha incontrato il Presidente del Consorzio di Bonifica Toscana Nord Ismaele Ridolfi per fare un punto della situazione sulla necessità della manutenzione del bacino idraulico montano del Comune di Stazzema e dei progetti della programmazione in materia di difesa del suolo che saranno finanziati con le risorse del PSR. In particolare, con tali fondi a breve partirà un intervento per il ripristino dei dissesti dovuti alle piogge nella frazione di Palagnana.

Si è svolta nella sede della Provincia di Lucca una conferenza dei servizi convocata dalla Provincia per il progetto di ripristino della frana della Risvolta che dovrebbe anch’esso partire a breve. Il geologo della provincia ha svolto un sopralluogo per la frana della Pollaccia: l’estensione della frana prevede un monitoraggio che è già in parte in corso e dovrà essere potenziato per agire con interventi di ripristino puntuali e più efficaci. Sono già avviate le procedure amministrative da parte del Comune per un intervento di consolidamento della strada comunale.

“La difesa del suolo rimane la priorità programmatica dell’Amministrazione Comunale di Stazzema”, commenta il Sindaco Maurizio Verona, “e su questo tema continuiamo alla ricerca di risorse per passare dalla politica dell’emergenza a quella della programmazione di interventi che prevengano i rischi idrogeologici con azioni anche innovative che facciano delle caratteristiche geomorfologiche del nostro territorio una risorsa e non un punto di debolezza. Per Palagnana sono al via nuovi interventi che vanno nella direzione del ripristino dei dissesti, mentre per quanto attiene la Pollaccia altre risorse saranno disponibili da parte dell’Unione dei Comuni per la frana che minaccia la sicurezza anche del territorio sottostante. Dobbiamo spiegare ai cittadini che la fase del monitoraggio è fondamentale e non sono tempi inutili, per poter investire le risorse, che sono sempre meno a fronte della crescita delle emergenze, in maniera efficace e definitiva. Una buona notizia arriva dal cantiere di Iacco che chiuderà a brevissimo: corre l’obbligo di ringraziare la Provincia di Lucca che con grande tempestività al momento del distacco franoso a gennaio è intervenuta in un luogo nevralgico del nostro territorio, trattandosi dell’accesso al territorio del Comune di Stazzema che rischiava di rimanere isolato. Sono tutte buone notizie di cui prendiamo atto, ma ovviamente, deve continuare l’impegno nella ricerca di ulteriori risorse per la sicurezza dei nostri cittadini che è l’assoluta priorità”.

No comments

*