Dimissioni, Alessandro Santini: “Ci prendono in giro e fanno finta di niente”

VIAREGGIO – “Dopo quattro ore di Consiglio Comunale giovedì Betti annuncia le sue dimissioni e dopo sparisce dalla scena pubblica e con lui i suoi Assessori che hanno finto di dare le dimissioni ma non le hanno mai consegnate all’ufficio protocollo. Quindi sono in carica a tutti gli effetti”.

E’ di Alessandro Santini la nota stampa che pubblichiamo integralmente:

” Un’autentica presa per il culo: hanno finto di lasciare il posto perché così glielo ha chiesto il PD, ma invece sono sempre tutti li, ancora sul loro seggiolone che non mollano neanche con le cannonate.
Gli assessori non hanno lasciato il loro incarico nemmeno dopo aver visto il loro Sindaco fingere la scena madre in Consiglio Comunale dove facendo le lacrime di coccodrillo, in nere grimaglie, annunciava le sue dimissioni e si avventurava anche a chiedere scusa alla Città per la fiducia concessagli.
La Città la fiducia gliel ha revocata da mesi, i viareggini non credono più alle balle di Betti & co.
Ma questa ennesima beffa e’ la conferma di quanto siano bugiarde queste persone: arrivano a prenderci per il culo a tal punto che vorrebbero farci credere di essere disposti ad andarsene eppure rimangono al loro posto. C e’ anche chi, addirittura, si arrampica sugli specchi inventandosi che il TUEL impone che la giunta deve esistere per forza: ma voi questo non l’ avete mai detto, avete fatto credere a tutti che ve ne sareste andati subito ed invece siete ancora li come prima e più aggrappati di prima.
E’ tutta una farsa, e’ tutta una messa in scena per comprarsi i voti di Mei e Zappelli ma anche quelli di SEL.
Ci prendono tutti per il culo e spero che Mei, Zappelli e SEL ne abbiano avuto l’ennesima riprova.
Inqualificabile atteggiamento e vergognoso modo becero di trattare i viareggini.
“Ma sì prendiamoli per il culo sti viareggini tanto non capiscono nulla, domani gli inventiamo che abbiamo fatto un rimpasto di giunta , cambiamo le deleghe ma tutti restano sul seggiolone”.
Per noi l’esperienza della Giunta Betti e’ già morta e sepolta insieme alla sua credibilità. Ora aspettiamo Mei, Zappelli e SEL: non fatevi più prendere in giro neppure voi!”

Lascia un commento