Dimissioni e rimpasto di giunta, a Camaiore arriva Susini

0

Rimpasto di Giunta, a Camaiore, dopo le dimissioni dell’Assessore all’Ambiente Davide Dalle  Mura.  Al suo posto arriva Alberto Susini, ex segretario Pd, braccio destro del presidente della Camera di Commercio di Pisa e uomo di fiducia del sindaco Alessandro Del Dotto. Susini si occuperà del Bilancio

Cambio nella squadra di giunta dell’Amministrazione Del Dotto: l’assessore all’Ambiente Davide Dalle Mura ha rassegnato dimissioni irrevocabili per contrasti con la compagine regionale dell’Idv. Il Sindaco Del Dotto ha comunque intenzione di continuare nel rapporto con Dalle Mura ritagliandogli addosso un ruolo che ne metta in luce il pragmatismo operativo.

La delega all’Ambiente e all’Agricoltura passa al vicesindaco Marcello Pierucci che lascia i propri incarichi al neo assessore Alberto Susini, proveniente da area Pd ma soprattutto uomo di fiducia del Sindaco Del Dotto. Per Susini l’Assessorato alle Risorse Economiche e alla Ricerca Fondi e Finanziamenti.

A Pierucci passano anche i Lavori Pubblici e le Infrastrutture mentre a Simone Leo rimangono Edilizia Privata e Urbanistica, oltre a Governo del Territorio, Gestione delle Partecipate e Tutela del consumatore e dell’utente.

Aggiustamenti anche per l’Assessore all’Istruzione, Sandra Galeotti, che prende la delega alle Politiche Giovanili e per l’Assessore ai Beni Comuni, Demanio e Patrimonio, Olga Rita Rovai, che si occuperà anche del Personale.

Il Sindaco Alessandro Del Dotto si sgrava così di alcune deleghe per concentrarsi nel suo ruolo di coordinamento, tenendo per sé Cultura e Spettacolo, Affari Legali, Investimenti strategici e le Politiche Versiliesi.

“L’ennesimo cambiamento di deleghe non fa altro che dimostrare l’insicurezza e la confusione che regnano nell’amministrazione Del Dotto” afferma Massimiliano Micheli, consigliere comunale NCD.
“Servivano due anni di immobilismo in settori strategici di vitale importanza come i lavori pubblici e l’urbanistica per capire che l’assessore Leo non era in grado di gestirli entrambi? Per non parlare poi delle patetiche scuse sulle dimissioni di Dalle Mura, che ufficialmente si sarebbe dimesso per questioni interne al suo partito, mentre in realtà è stato esonerato o costretto alle dimissioni, probabilmente per la sua opposizione (insieme agli altri assessori all’ambiente dei comuni di Capannori, Lucca e Viareggio, anch’essi oggi tutti dimessi) al piano dei rifiuti regionale.  Invece di scaricare la responsabilità sugli altri, Del Dotto dovrebbe ammettere di aver sbagliato, come amministratore e come delegante, più e più volte e i cambi di deleghe, le dimissioni degli assessori ne sono la prova. Inoltre, se Dalle Mura verrà riciclato con un ruolo in una partecipata o nello staff del sindaco, come dichiarato da Del Dotto, ancora una volta, dopo le recenti assunzioni di due militanti del Pd come addetti stampa nello staff del sindaco al posto di uno, verrà creata una nuova poltrona pagata con i soldi dei cittadini.  È giunta l’ora di dire basta con sterili motivazioni, ogni giorno più fantasiose, nel tentativo maldestro di nascondere il fallimento del progetto della nuova stagione di Del Dotto”.

 

Questa, come inviata dall’ufficio stampa di Camaiore. la nuova griglia:

 

ASSESSORIAndrea Carrara (ASSESSORI): Politiche sociali; Diritti civili; Polizia Municipale

  •  politiche abitative;
  •  situazioni di disagio sociale;
  •  problematiche relative alla disoccupazione;
  •  contributi e agevolazioni a fini sociali;
  •  verifiche e controlli sull’assegnazione di benefici economici;
  •  politiche sociosanitarie;
  •  A.S.L., politiche sanitarie e Società della Salute;
  •  promozione dell’uguaglianza dei cittadini;
  •  tutela e promozione dei diritti civili;
  •  organizzazione della Polizia Municipale;
  •  servizi e controlli della Polizia Municipale;
  •  sicurezza e ordine pubblico.

 

Carlo Alberto Carrai (ASSESSORE): Sviluppo economico; Turismo; Protezione Civile

  •  attività turistiche, ricettive e ricreative;
  •  attività artigianali;
  •  attività commerciali;
  •  sviluppo del sistema turistico;
  •  eventi e manifestazioni di promozione turistica;
  •  politiche di informazione turistica;
  •  gestione dei sistemi di prevenzione e di intervento della Protezione Civile.

 

Sandra Galeotti (ASSESSORE): Pubblica Istruzione; Politiche Giovanili

  •  indirizzi per la didattica e l’insegnamento nelle scuole del Comune di Camaiore;
  •  monitoraggio delle esigenze materiali e immateriali del sistema scolastico;
  •  partecipazione e relazione con gli organi del sistema scolastico;
  •  progetti per l’innovazione didattica;
  •  progetti per la crescita e la formazione delle nuove generazioni;
  •  progetti per l’educazione dei giovani.

 

Olga Rita Rovai (ASSESSORE): Beni Comuni, patrimonio e demanio; Personale

  •  ricognizione e valorizzazione del patrimonio pubblico comunale;
  •  progettazione del sistema delle destinazioni di utilizzo dei beni comunali;
  •  valorizzazione dei beni comuni;
  •  gestione e progetti per il demanio comunale e statale;
  •  sviluppo del sistema di manutenzione partecipata dei beni comuni e dei beni pubblici;
  •  ricognizione e valorizzazione dei diritti reali di titolarità del Comune;
  •  valorizzazione degli usi civici e degli usi pubblici della collina e della montagna;
  •  acquisizioni e cessioni immobiliari o di diritti;
  •  patrimonio informatico e reti tecnologiche;
  •  valorizzazione delle risorse umane del Comune;
  •  Organizzazione delle dirigenze dei servizi e degli uffici.

 

Marcello Pierucci (ASSESSORE E VICESINDACO): Lavori pubblici e Infrastrutture; Ambiente e Agricoltura;

  •  programmazione delle manutenzioni;
  •  programmazione degli investimenti;
  •  individuazione delle priorità infrastrutturali del territorio;
  •  valorizzazione dei centri urbani e del decoro;
  •  manutenzione del patrimonio stradale e della segnaletica;
  •  politiche di rispetto e tutela dell’ambiente;
  •  tutela della qualità delle acque;
  •  politiche della gestione rifiuti e del Consorzio Ambiente Versilia;
  •  servizi ambientali e di igiene dei luoghi pubblici;
  •  attuazione delle politiche di polizia urbana e dell’obbligo di decoro delle proprietà private;
  •  politiche e progetti di tutela e sviluppo del sistema agricolo e forestale;
  •  supplenza del Sindaco.

 

Simone Leo (ASSESSORE): Governo del territorio; Gestione delle partecipate

  •  pianificazione urbanistica strategica;
  •  regole di attuazione delle strategie urbanistiche;
  •  regolamentazione edilizia e della qualità delle attività artigiane edilizie;
  •  progetti per la valorizzazione, il recupero e la riattivazione del patrimonio edilizio esistente;
  •  progetti e norme per il riuso e la rigenerazione urbana;
  •  progetti e piani attuativi di iniziativa pubblica o privata;
  •  pianificazione della sosta e del traffico;
  •  proposte e progetti di perequazione urbanistica;
  •  contratti di servizio con società partecipate;
  •  acquisto e dismissione di quote di partecipazione e pacchetti azionari;
  •  controllo sull’attività delle società partecipate;
  •  tutela del consumatore e dell’utente.

 

Alberto Susini (ASSESSORE): Risorse Economiche; Ricerca Fondi e Finanziamenti

  •  programmazione finanziaria dell’ente;
  •  coordinamento sovracomunale delle politiche fiscali;
  •  progetti di coordinamento versiliese della gestione delle politiche economiche comunali;
  •  raccolta sponsorizzazioni, fondi e finanziamenti pubblici e privati;

 

Alessandro Del Dotto (SINDACO): Investimenti Strategici; Politiche Versiliesi; Cultura e Spettacolo; Affari Generali e Legali

  •  definizione dei progetti di iniziativa pubblica o privata per la valorizzazione di aree strategiche del territorio;
  •  monitoraggio, indirizzo e determinazione delle politiche comunali nel contesto delle politiche strategiche versiliesi;
  •  rappresentanza legale dell’ente;
  •  progetti per il rilancio e lo sviluppo culturale;
  •  rapporti con l’associazionismo culturale;
  •  valorizzazione dei beni pubblici a fini culturali;
  •  manifestazioni ed eventi di cultura e spettacolo;
  •  affari generali, patrocini e contributi per iniziative pubbliche o private;
  •  contenziosi e transazioni del Comune;
  •  gemellaggi;
  •  deleghe non espressamente attribuite ad altri.

 

 

CONSIGLIERI DELEGATI

 

Patrizia Gemignani: Partecipazione e bilancio partecipativo

  •  nuovo sistema di partecipazione del cittadino;
  •  progetti per la partecipazione alla vita dell’Amministrazione;
  •  promozione dell’educazione civica;
  •  organizzazione e programmazione di eventi pubblici e incontri a carattere partecipativo;
  •  sviluppo della programmazione economica comunale partecipata dai cittadini;
  •  partecipazione delle categorie economiche e delle realtà associative nei progetti e nei percorsi amministrativi.

 

Andrea Favilla: Verifica e controllo delle manutenzioni

  •  controllo dell’attuazione delle manutenzioni;
  •  monitoraggio dello stato degli interventi manutentivi;
  •  collaborazione alla programmazione delle manutenzioni.

Graziano Dalle Luche: Riordino e Revisione della pianificazione di installazione di SRB

  •  controllo delle installazioni di SRB esistenti;
  •  monitoraggio dei contratti relativi a SRB esistenti;
  •  controllo e sviluppo della pianificazione di impianti di SRB;
  •  sviluppo di sistemi di controllo e monitoraggio delle emissioni elettromagnetiche.

 

Valentina Pieroni: Progetti per l’attuazione delle Pari Opportunità

  •  monitoraggio dei lavori della Commissione Pari Opportunità;
  •  sviluppo in sede consiliare delle iniziative di tutela e promozione di Pari Opportunità;
  •  relazione annuale sullo stato di attuazione delle Pari Opportunità;
  •  progetti di promozione e tutela delle pari opportunità;
  •  progetti per la protezione e la formazione della donna.

Francesco Santini: Attuazione della nuova gestione di impianti sportivi e gestione rapporti con enti sportivi

  •  attuazione del nuovo regolamento di gestione degli impianti sportivi;
  •  rapporti con associazioni sportive;
  •  ricerca fondi e finanziamenti, pubblici e privati, per iniziative e progetti del settore sportivo;
  •  ricognizione del patrimonio sportivo, materiale, immateriale e umano;
  •  eventi e manifestazioni del settore sportivo
  •  promozione dell’accrescimento e della differenziazione delle discipline sportive.

 

No comments

*