Discariche abusive a Massarosa, un nostro lettore immortala il “pattume”

0

MASSAROSA – “Ieri sera, 19 febbraio,  l’assessore all’ambiente di Massarosa Marchetti e il sindaco Mungai hanno partecipato al consiglio di frazione spiegandoci un po l’andamento del comune e i nuovi progetto. Dopo alcuni argomenti abbiamo affrontato il problema scarichi abusivi. Dopo una breve spiegazione della Marchetti io ed un altro partecipante abbiamo affrontato il problema dello scarico abusivo di inerti , e rivolgendomi alla Marchetti mi sono permesso di dire che il 70% de scarichi abusivi sono di natura edile più comunemente chiamati calcinacci La Marchetti con un sorriso poco simpatico quasi a prendere in giro si giro’ verso il sindaco sbirciando qualcosa nell’orecchio, poi girandosi verso di me ha detto che quello che dicevo era senza fondamento”. A parlare è un lettore di Tgregione.it, Sauro Chiantelli, residente a Massarosa, che oggi h dedicato un’oretta del suo tempo per vedere se era veramente”rincretinito”: “Recandomi prima in localita’ Fontana e poi in direzione della Bonifica  sempre a Bozzano – ci racconta –  ho immortalato alcuni mucchi di calcinaccio e non solo dimostrando alle persone che ieri sera erano presenti che evidentemente l’assessora Marchetti ha sempre molto da imparare , tanto che se fosse veramente responsabile del suo operato dopo uno schiaffo morale del genere dovrebbe come minimo dimettersi”.

Immediata la replica dell’ assessora all’ambiente di Massarosa: “Vorrei anche io dire la mia dal momento che le cose non stanno vengono riportate da questo cittadino. Io ieri sera era a Bozzano, alla seduta del comitato di frazione, come sto facendo da un mese a questa parte, girando in lungo e largo il territorio del mio Comune, per fare il contrario di ciò che mi si accusa di fare. Sto incontrando i comitati per fare squadra , io come amministratore e loro come organismi vicini alle frazioni,proprio per cercare di risolvere e soprattutto mettere al bando tali comportamenti di abbandoni sconsiderati e pericoloso sul nostro territorio, Il mio mandato e iniziato proprio ci questo obbiettivo…e di certo non mi nascondo o sottovaluto il problema. Chi ieri sera era ad ascoltarlo mi è testimone.Le inoltro la mia risposta. Grazie. Agnese Accusarmi di prendere poco sul serio il tema degli abbandoni non solo mi rammarica molto ma è falso dal momento che il mio mandato da assessore all’ambiente è cominciato facendo subito una lotta dura contro chi commette questi atti incivili ,mettendo al bando tali tipi di azioni. Non solo facendo una campagna di sensibilizzazione attraverso la stampa locale ma attivandomi in prima persona grazie alla collaborazione dell’ufficio ambiente,dell’azienda Ersu e con alcune associazioni locali,facendo iniziative di pulizia sul Territorio. Sono abituata a metterci la faccia in quello che faccio,al contrario di chi scrive ,chiedendo le mie dimissioni,in maniera anonima. Ma io ho fiducia che la maggior parte dei miei concittadini prosegua con me questa battaglia contro l’inciviltà,denunciando tali azioni di abbandono,facendo squadra per tutelare le nostre bellezze naturali e paesaggistiche. Io vado avanti a testa alta e schiena dritta come sempre!”.

 

No comments

*