Discoteca in riva al mare alla Lecciona, blitz all’alba della Capitaneria di Porto

0

TORRE DEL LAGO – Mattinata movimentata alla Lecciona. I marinai in divisa bianca della Capitaneria di Porto di Viareggio sono intervenuti, già alle prime ore dell’alba, in prossimità dell’area dunale del parco Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, sulla spiaggia libera.

Gli uomini agli ordini del capitano di fregata Marco Iacono si sono trovati nel bel mezzo di una “festa” organizzata senza alcuna autorizzazione, con musica a tutto volume proveniente da un palco improvvisato collegato a due potenti casse acustiche.

Sentito il magistrato di turno,  Antonio Mariotti, i militari della Capitaneria di porto in stretta collaborazione con il personale della Polizia di Stato e della Polizia Municipale di Viareggio, hanno proceduto ad interrompere l’attività, ad identificare una decina tra le persone presenti (la gran parte residenti a Viareggio) ed al sequestro  delle attrezzature utilizzate – tra cui un pc portatile, strumenti elettronici, casse acustiche, un gruppo elettrogeno a benzina, faretti alogeni e luci al neon – per occupazione abusiva di suolo demaniale e violazione della normative a tutela delle aree protette e sottoposte a vincolo.

Inoltre, sempre di prima mattina, l’assistente ai bagnanti del Bagno “Rossella”, giunto al lavoro, ha riscontrato atti vandalici a danno di ombrelloni e sdraio, nonchè la scomparsa del pattino di salvataggio.

Grazie però alla preziosa collaborazione del peschereccio “Evolution” il pattino è stato prontamente recuperato ormai alla deriva.

Peraltro, nel corso dei rilievi, nella sabbia, sono stati rinvenuti una borsa da donna e due portafogli con documenti, presumibilmente oggetto di furto che, con l’ausilio della Polizia Municipale, sono stati riconsegnati ai legittimi proprietari.

Infine, nei giorni scorsi, gli uomini della Capitaneria di Porto, nell’ambito dei controlli demaniali hanno sequestrato 3 aree per un totale di 27 m2 occupate con opere abusive e senza i necessari titoli demaniali edilizio-urbanistici.

Inoltre, il concessionario è stato anche sanzionato con 1.032 euro in quanto concedeva in locazione la casa destinata a guardianaggio.

No comments

*