Distaccamento Polstrada in chiusura: “Grave danno anche per i controlli anti-terrorismo”

0

VIAREGGIO – “Viareggio subisce in silenzio l’ennesima angheria proveniente da Roma” così il responsabile comunale di Fratelli d’Italia Alberto Pardini insieme al circolo cittadino tutto.

A non andare giù al partito di Giorgia Meloni è la chiusura del distaccamento della polizia stradale in via Fratelli Cervi. “Un servizio fondamentale che non solo impatta negativamente sui flussi turistici estivi sulle strade urbane ed extraurbane versiliesi e di Pisa Nord e sulla sicurezza stradale che deve essere prioritariamente garantita, ma che vede venir meno i controlli che gli agenti erano soliti effettuare su persone sospette in un periodo nel quale fare azione di anti-terrorismo è fondamentale per la sicurezza di tutti”.

“Il distaccamento negli ultimi tre anni ha subito tagli che hanno portato l’organico da 7 a 3 unità a causa dei trasferimenti senza sostituzione – continua Pardini – Il Ministero ora interviene nuovamente e drasticamente, ma il risparmio per lo Stato non c’è in quanto gli agenti vengono assegnati alla sottosezione autostradale e le utenze di bollette e affitti sono in capo alla Questura di Lucca. Sino all’ultimo il distaccamento ha garantito con grande impegno e poche risorse sino a 4 servizi di pattuglia settimanali sulle nostre strade, ha contrastato i reati legati alla circolazione stradale, ha salvato vite umane e si è concentrato sull’identificazione di persone potenzialmente pericolose anche per la sicurezza nazionale”.

Fratelli d’Italia chiude: “Non possiamo lasciarci scivolare addosso quanto disposto dal decreto ministeriale: la chiusura del distaccamento della polizia stradale è un grave danno per Viareggio, la Versilia e non solo. Ci auspichiamo che le forze presenti in consiglio comunale, di qualunque colore, capiscano l’importanza di non perdere questo presidio e si muovano attraverso gli strumenti istituzionali in loro possesso per far sì che Roma riveda quanto deciso. Noi lo faremo certamente a livello regionale. Va detto che i parlamentari locali della maggioranza di governo che, come per la chiusura del Tribunale, ci hanno regalato tante chiacchiere ma di fatti ancora non se ne vedono molti: invece di proteggere il territorio e salvaguardarlo non sono intervenuti (in altre realtà, come Alba, il tribunale alla fine è rimasto). Riteniamo che un territorio come la Versilia non possa essere lasciato scoperto: il Ministero ha deciso per la chiusura dei distaccamenti di Viareggio e Portoferraio, ma a differenza del territorio elbano il nostro comprensorio è più difficilmente controllabile ed è interessato da concentramenti di persone e auto di gran lunga superiori”.

No comments

*