Dopo Dubai, Pechino. Missione cinese per Betti

0

VIAREGGIO – “Sto partendo per Pechino. Sto andando a firmare di fronte ai Ministri italiano e cinese, nel palazzo della Grande Sala dal Popolo di piazza Tienanmen, un pre-accordo di gemellaggio con la città di Sanya, del sud della Cina, nell’ambito della missione diplomatica guidata dal Primo Ministro italiano Matteo Renzi”, con queste parole affidate al suo profilo sociale, il primo cittadino di Viareggio ha annunciato la partenza per la sua missione cinese.

“Sanya, con quasi 700mila abitanti, è la seconda maggiore città dell’isola di Hainan nonché la sua principale meta turistica; è una città con splendide spiagge tropicali, resort cinque stelle e costituisce già oggi uno dei più importanti centri di yachting a livello internazionale: grazie a questo accordo, da dopodomani l’industria nautica viareggina potrà interagire con maggior vigore con un mercato interessantissimo e molto più florido di quello europeo” ha proseguito Betti, cercando di raccontare la realtà orientale con la quale si vorrebbe avviare il gemellaggio.

Il sindaco però non dimentica la situazione Viareggina, e quasi a scusarsi conclude  dicendo: “vado via con grande fatica, perché sono giorni che avrei preferito passare nel mio ufficio, ma mi è parsa una occasione imperdibile per Viareggio quella di stare nella delegazione ufficiale di questa storica visita italiana a Pechino, siglando un (pre, ndr)accordo che potenzialmente avrà un forte impatto positivo sulla nostra industria nautica”.

Sull’opportunità di questo viaggio in un momento così delicato avrà sicuramente modo di scontrarsi la politica locale, visto che trattasi di un pre-accordo che, qualora poi approfondito, potrebbe potenzialmente avere un impatto positivo sull’economia cittadina.

No comments

*